Laura Bogliolo
DAILY WEB di
Laura Bogliolo

Roma, tra sogni infranti e realizzati

Lunedì 20 Gennaio 2020
La libreria di strada di Vitinia vandalizzata
​Stanno tentando di strappare al degrado e all'abbandono un quartiere di Roma. Lo fanno con attività di volontariato come accade in tutta Roma ormai, ma anche veicolando la cultura attraverso le "Bibliocabine", una cabina telefonica non usata trasformata in un punto dove lasciare e prendere libri. Hanno esteso il progetto creando altri punti di distribuzione creando casette di legno piene zeppe di volumi grazie agli appelli online su Facebook.

Ma poi tutto è stato distrutto. Siamo a Vitinia, a Roma Sud, dove i residenti si sono svegliati con una bruttissima sorpresa: tutti i punti di bookcrossing sono stati selvaggiamente vandalizzati, le casette di legno distrutte, i libri gettati a terra, sotto la pioggia. «Quello che doveva essere un quartiere modello per l'avvicinamento alla cultura e al rispetto dei beni comuni, lo si vuole portare al fallimento» segnala su Facebook Mario Pericolini del comitato di quartiere. Sembra che gli autori del gesto vandalico siano stati individuati e presto partirà la denuncia.



Ha vinto la sua battaglia invece quel papà di Roma Est che ha fatto un appello su Facebook alla sindaca Virginia Raggi diventato virale. Chiedeva di sistemare il marciapiede che conduce alla scuola del figlio, completamente rovinato e sollevato dalle radici degli alberi. Il piccolo, sulla sedie a rotelle, non riusciva ad andare a scuola (l'Istituto Comprensivo Statale Largo Cocconi) da solo in quelle condizioni.  Dopo quattro mesi, sono iniziati i lavori su quel marciapiede e il papà ha documentato tutto su Facebook. 
«Ce l’abbiamo fatta ... - ha scritto Massimo Amico, 48 anni - Marciapiedi di Via Cocconi in rifacimento ambo i lati. Ringrazio tutti coloro che hanno dato voce al nostro post di richiesta d’aiuto».





  Ultimo aggiornamento: 18:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA