Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Viva il Duce», poi giù botte: due ragazzi pestati davanti al circolo Arci

Pescara vecchia
1 Minuto di Lettura
Lunedì 22 Maggio 2017, 11:18 - Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 10:51
Due ragazzi sono stati aggrediti davanti al circolo Arci di Pescara, in via delle Caserme, da altrettanti giovani che hanno inneggiato al Duce. L'episodio di violenza sabato sera. Le vittime, un 39enne pescarese e un 28enne di Giulianova, non sono militanti politici. Stavano semplicemente passando una serata di relax.

A quel punto sono arrivati due giovani, tra i 25 e i 30 anni, che si sono definiti «razzisti». Allo sconcerto degli altri ragazzi, hanno reagito con calci e pugni fino a che sono stati messi in fuga da passanti nel quartiere di Pescara vecchia. Indaga la Polizia. Da sottolineare che fuori dal circolo Arci c'è un cartello con scritto: «Se sei razzista, sessista o omofobo non entrare in questo locale»

Intanto Pescara è sotto choc, scoprendosi città dalle tendenze intolleranti. Solo la scorsa settimana uno studente universitario era stato inseguito e minacciato da due giovani in auto dopo aver dato un bacio al fidanzato sul lungomare. A questo punto, ma solo in via teorica, non possono escludersi connessioni tra i due episodi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA