AltaRoma: “NU:S" installazione di moda e architettura al Chiostro del Bramante

Domenica 8 Luglio 2012
NU:S - dress by Simone Bruno

ROMA - Nel suggestivo contesto rinascimentale del Chiostro del Bramante, dal 7 al 10 luglio moda e architettura sono protagoniste di "NU:S", originale installazione ideata da studio Duble e a cura di giovani creativi italiani di talento: gli architetti Maurizio Degni e Arturo Tedeschi, (computational designer e autore del bestseller “Parametric Architecture with Grasshopper”),
lo shoe designer Alessio Spinelli (vincitore del concorso Who’s On Next 2011 nella categoria accessori) e i fashion designer Flavia Migani, Chiara Cola e Simone Bruno. Un’opera corale che, fondendo le singole discipline e identità degli artisti coinvolti, diventa un innovativo “manifesto espressivo” basato sull’integrazione delle tradizionali tecniche di disegno con processi parametrici elaborati al computer, diventato oramai potente strumento d’indagine e sperimentazione formale per ogni disciplina artistica.

L’installazione consiste in quattro abiti e due modelli di calzature collocati all’interno di una scultura parametrica che, sullo sfondo dell’antico spazio espositivo, si propone con punto d’incontro tra decenni di ricerca teorica e una nuova consapevolezza progettuale. Il contributo musicale di Davide Severi, la documentazione dell’intero processo creativo dell’installazione e i video creati da Francesco Ricci Lotteringi contribuiscono a coinvolgere lo spettatore in un’esperienza multidisciplinare.

Studio Duble, che con Antonella Buono, Maria Rosaria Melia e Benedicta Mariani, da tempo opera sul territorio romano e non solo, nell’individuare e promuovere nuovi fenomeni culturali che prevedono l’interazione tra diverse forme di creatività, in una nota, spiega: «Consideriamo la ricerca fattore indispensabile per rinnovare l’eccellenza, specialmente oggi, che è minacciata da esclusive logiche di mercato, e la condivisione come necessario coronamento di ogni percorso artistico. NU:S nasce appunto per offrire agli artisti coinvolti l’opportunità di esporre le proprie creazioni e generare dialogo nel contesto culturale più adeguato».

Ultimo aggiornamento: 9 Luglio, 10:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA