A spasso nella Tuscia nel week-end alla scoperta di antichissime città, torri di poeti, boschi incantati, musei diffusi

Tuscania, Colle di San Pietro
di Carlo Maria Ponzi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Ottobre 2020, 07:20 - Ultimo aggiornamento: 11:28

Gli appuntamenti di sabato 24 e domenica 25 ottobre nel Viterbese

 A Palazzo Brugiotti (Viterbo, via Cavour 67) prosegue con successo la mostra dedicata alla collezione di reperti ceramici ritrovati nei butti del Castello Baglioni di Graffignano tra il 2009 e il 2011 dall’équipe di specialisti dell’Università degli Studi della Tuscia diretti da Giuseppe Romagnoli, archeologo medievista e curatore della mostra. Numerosi visitatori, provenienti da varie città italiane e dall’estero, hanno potuto ammirare il corredo vascolare del Castello costituito da manufatti decorati in bruno e verde e policromi databili tra la fine del XIV e gli inizi del XVI secolo. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 15 novembre 2020, dal venerdì alla domenica, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00. Info e prenotazioni:  museoceramicatuscia@fondazionecarivit.it, 0761.223674.

A Chia, piccola frazione di Soriano nel Cimino, dmenica doppio appuntamento (alle ore 10 e alle ore 14,30) per visitare il castello-torre - la "Casa della luce" - che il poeta-scrittore regista Pier Paolo Pasolini (1922 -1975) acquistò nel 1970, dopo averlo scoperto nel 1964 durante le riprese del "Vangelo secondo Matteo". Info e prenotazioni: Cooperativa Sociale Il Camaleonte: 3498774548 / info@ilcamaleonte.it

Il Parco regionale dell’antichissima città di Sutri rappresenta una delle più piccole realtà del sistema regionale delle Aree Protette del Lazio. E’ caratterizzato da importanti evidenze archeologiche e dalla compresenza di valori storici, paesaggistici ed ambientali. Sarà visitata la parte più antica, ripercorrendo a valle la Via Francigena (l'attuale Cassia), principale viario dei pellegrini che dal Nord Europa si recavano a Roma e poi alla Terra Santa, e quindi la suggestiva chiesa rupestre dedicata alla Madonna del Parto,  sede di un precedente luogo di culto dedicato al dio Mitra. Appuntamento: Sabato 24 ottobre 2020 ore 10.00 alla Biglietteria dell'Anfiteatro a Sutri. Informazioni e prenotazioni: Sabrina 3395718135 info@anticopresente.it www.anticopresente.it

Escursione sui sentieri del Parco regionale della Valle del Treja.  Un paesaggio ombroso e verdeggiante, dove le acque hanno scavato nei tufi vulcanici forre profonde e ramificate. Presenze animali diffuse ma discrete; e poi i paesi di Calcata e Mazzano Romano. Passeggiata nei boschi seguendo il corso del fiume che serpeggia nella campagna circostante nelle gole tra le alture di Pizzopiede e di Monte Li Santi. Il percorso è facile con una lunghezza di 7 km e un dislivello di 250 metri. Appuntamento: domenica, ore 9.30 Parcheggio di Calcata Centro storico. Info e prenotazioni: MGiulia 335 8034198 info@anticopresente.it www.anticopresente.it

Ultimo appuntamento d'ottobre con lo spettacolo "Il Bosco Incantato" presso il Bosco del Sasseto, a Torre Alfina, frazione di Acquapendente. Nella tarda mattinata di domenica elfi, fate, re e streghe saranno i protagonisti di una visita teatralizzata per famiglie e bambini, resa ancora più suggestiva dai colori autunnali. Con il suo flauto incantato, l'elfo Alfin guiderà i piccoli spettatori alla scoperta delle bellezze del bosco e della storia perduta di un misterioso re, innamorato di una fata e vittima dei malefici di una strega. Info e prenotazioni: Coop. L’Ape Regina:0763.730065, whatsapp 388 8568841, oppure email a eventi@laperegina.it. Biglietteria Bosco del Sasseto 0763-719206, email boscodelsasseto@comuneacquapendente.it

A Tuscania, la giornate del FAI d’autunno, sabato e domenica. Un museo diffuso da vivere e scoprire, attraverso gli artisti che sono nati o hanno scelto la cittadina come luogo per esprimere la propria creatività artistica. La cittadina della Tuscia apre al pubblico le dimore, gli studi, gli atelier e le mostre di Antonio Fraddosio, Alessandro Kokocinski, Bonaria Manca, Gino Bernardini, Giovanni Tommasi Ferroni e Aleksandar Stamenov. Ingresso nei luoghi aperti dalle ore 10.00 alle ore 17.00. E’ consigliata la prenotazione. Info: www.fondoambiente.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA