Strade, ecco il cronoprogramma dei lavori nel Viterbese

di Renato Vigna
Lavori al via sulle strade della Tuscia viterbese. Il punto è stato fatto in Prefettura: Cassia e Aurelia e trasversale saranno oggetto di restyling per diversi chilometri. Il tavolo è stato convocato dal prefetto Giovanni Bruno, per monitorare la situazione insieme ad Anas, Astral, polizia stradale e Provincia.

L’Astral ha già provveduto al rifacimento dei punti più degradati della Cassia e della Castrense, per circa 10 mila metri quadrati. Erano presenti l’ingegner Antonio Mallamo e Daniele Lucci, rispettivamente amministratore delegato e direttore generale: il primo ha assicurato che stanno per essere aggiudicati i lavori su tre lotti, ovvero i tratti Capranica-Vetralla, Vetralla-Viterbo e Montefiascone-Bolsena. E stanno per essere chiusi quelli su altri 12 mila metri quadrati, in particolare sulla Castrense.

Sul fronte Anas, il responsabile dell’area compartimentale Lazio, l’ingegner Lelio Russo, ha illustrato gli interventi su trasversale e Aurelia. Nel primo caso c’è un programma di sostituzione totale dei new jersey da qui al 2021: sono stati aggiudicati e verranno a breve consegnati i lavori dal chilometro 56 al 58, sono invece in fase di aggiudicazione altri su diversi tratti. Si arriverà così in quattro anni alla riqualificazione della strada da extraurbana secondaria a principale. Ma c’è anche l’asfalto, perché l’Anas ha comunicato che sono stati aggiudicati i lavori di rifacimento della pavimentazione dal chilometro 0,800 al 13 dell’Aurelia bis, mentre sono già chiusi quelli sull’Aurelia, da Tarquinia (km 95,468) al confine con la Toscana (km 122,972).

Palazzo Gentili ha invece messo sul piatto sei interventi già appaltati, tra cui i lavori sulle strade Commenda e Dogana: partiranno a marzo. Mentre proprio ieri sono state valutate le offerte relative agli interventi sulla Cimina, i cui lavori avranno inizio prima dell’estate. Arriverà infine una nuova segnaletica orizzontale anche su altre strade. Infine la polizia stradale, che ha sottoposto al tavolo la verifica dei limiti di velocità su alcune arterie e l’adeguatezza della segnaletica. Il prossimo confronto è già stato programmato: il tavolo tornerà a riunirsi all’inizio di marzo, quando si parlerà di altri aspetti tecnici sulla viabilità.
Sabato 10 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:15

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-11 12:19:55
il nocciolo dieri è: come mai siamo arrivati a questo disastro? semplice...guida PD=disastro
QUICKMAP