Nepi, il sindaco avvisa i concittadini: «Attenti a chi suona al campanello, sono truffatori»

Sabato 23 Maggio 2020 di Ugo Baldi
Il teatro borgiano di Nepi
Il sindaco di Nepi (viterbo), Franco Vita, è sempre all'erta. Ancora una volta per mettere in guardia i propri concittadini da possibili truffe, che vengono messe in atto da soggetti esterni nella città delle acque minerali.

«Ieri alcune persone - ha detto Vita - si sono spacciate per dipendenti dell’Enel e sono entrate nell’abitazione di una persona anziana, rubandole i preziosi. I carabineri, appena appresa la notizia, hanno iniziato le indagini per risalire agli autori del gesto. Invito tutti alla prudenza, prima di far entrare sconosciuti nella propria abitazione».

Forse le telecamere fissate lungo le vie di Nepi potrebbero aiurare i carabinieri  nelle indagini. Purtroppo quello delle truffe agli anziani è "un settore" sempre fiorente, con i male intenzionati che molto spesso riescono ad intercettare una persona che in quel momento è sola in casa.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani