Aladdin sbanca il boxoffice con Will Smith-Genio e una Jasmine donna moderna e... di governo

EMBED
Aladdin sbanca il boxoffice anche in Italia con Will Smith-Genio e una Jasmine che rende orgogliose le donne. Sentite che dice Naomi Scott, l'interprete femminile del blockbuster Disney: “In Aladdin Jasmine è quella che tira i pugni”. Lo fa metaforicamente attraverso le parole del nuovo brano Speechless, la Principessa protagonista di Aladdin, il live action del cartone animato del 1992 della Disney. Interpretata da Naomi Scott, astro nascente di Hollywood con tre film in arrivo quest’anno, tra cui Charlie’s Angles, la Jasmine di questa versione cinematografica è diversa, e rappresenta la vera innovazione del film. Se è Aladdin il protagonista la sua amata Jasmine diventa la regina della storia, o meglio la Sultana, perché è questo a cui ambisce, perché vedere il mondo non le basta più. Altra nota positiva è Will Smith nei panni del Genio della Lampada, nonostante l’arduo compito di dover dare la voce al personaggio dopo la dipartita di Robin Williams, che lo aveva doppiato nel ’92. Una Jasmine che vuole essere una dona di governo forte e un Aladdin che pensa al matrimonio: un inversione di ruoli che guarda ad una figura femminile più moderna. (Servizio a cura di Eva Carducci)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti