Elisa: «Gender Gap? Colpa dell’educazione che hanno ricevuto certi uomini»

EMBED
In occasione dell’anteprima del nuovo film Disney “Il Re Leone” abbiamo intervistato le voci italiane dei due protagonisti, Simba e Nala, doppiati rispettivamente dai cantanti Marco Mengoni e Elisa. Tra felini e predatori i due doppiatori hanno analizzato anche le differenze tra un principe ancora immaturo per essere Re, e una futura Regina, determinata sin da piccola a guidare il suo branco. Tema già affrontato dalla Jasmine del live action di “Aladdin” (Naomi Scott) il film ci ricorda come personaggi femminili di carattere siano sempre stati presenti nei racconti Disneyani, le cui storyline sono portate oggi ai massimi livelli nei live action, sull’onda della nascita dei movimenti attenti al Gender Gap.

La soluzione per Elisa alla differenza dei generi, non solo in ambito musicale, nei confronti di un fenomeno che dovrebbe essere in discesa e che invece spesso è in crescita, è da annoverare nell’educazione che hanno ricevuto certi uomini, totalmente inesistente. Ecco perché l’importanza di film come Il Re Leone (in sala dal 21 agosto), esercizio stilistico che va oltre il foto realismo, e che parla di realtà che dovrebbero già essere consolidate nel 2019, ma che ancora non lo sono. (Servizio a cura di Eva Carducci)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani