De Falco si alza in Aula e tratta Salvini come Schettino: «Buffone, tu vai a casa»

EMBED
L'immagine del senatore Gregorio De Falco, prima al Movimento 5 Stelle poi al Gruppo Misto, spopola su Twitter. De Falco, durante il discorso del vicepremier Matteo Salvini, gli fa cenno con la mano di andare a casa e gli dice: «Tu, vai a casa». Sono molti ad accostare l'immagine alla celebre frase usata dall'ufficiale nei confronti del capitano della Costa Concordia, Francesco Schettino, «Torni a bordo, cazzo», in questo caso trasformata in «Scenda da bordo, cazzo».

Salvini bacia il crocifisso e replica a Conte: «Rifarei tutto». Poi apre a M5S: «C'è margine»


Ironia Richetti. «Sta intervenendo Gregorio De Falco in Senato. Aveva la straordinaria possibilità di ripetere ciò che lo ha reso popolare nel mondo 'Capitano, torni a bordo, cazzo!'». Lo scrive su twitter Matteo Richetti.​
   

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani