Il Vaticano trema, presto la pubblicazione del rapporto sugli abusi a Monaco di Baviera

Il Vaticano trema, presto la pubblicazione del rapporto sugli abusi a Monaco di Baviera
3 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Gennaio 2022, 14:53

Città del Vaticano – Sale l'attesa in Germania e in Vaticano per la imminente pubblicazione (pare sia una questione di giorni) del rapporto sugli abusi commessi da sacerdoti nella diocesi di Monaco di Baviera. L'analisi riguarda un periodo molto vasto, compreso dall'immediato dopoguerra al 2019, ed è stata condotta dagli avvocati di uno studio legale che ha già pubblicato studi analoghi per altre diocesi. Dopo due anni di lavoro questa iniziativa potrebbe fare affiorare imbarazzanti casi, se non addirittura insabbiamenti clamorosi, visto che la Chiesa di Monaco è stata diretta anche dall'allora cardinale Ratzinger, così come dal cardinale Marx, uno dei principali consulenti di Papa Francesco in campo economico.

Polonia, i giovani abbandonano la Chiesa, solo il 25% frequenta una parrocchia: colpa degli scandali degli abusi sessuali

Le speculazioni in questi anni non sono mancate dopo che è affiorato il brutto caso di un sacerdote abusatore seriale che era stato spostato a Monaco da una altra diocesi tedesca, proprio per evitare possibili scandali. Negli anni ottanta questo parroco, nonostante i suoi precedenti, venne di nuovo collocato a stretto contatto con i fedeli e, soprattutto, con dei minori. Il risultato fu devastante tanto che vi furono purtroppo altre vittime. Il sacerdote venne denunciato e portato in tribunale ma solo nel 2010 è stato rimosso dagli incarichi e da allora vive in una specie di casa di cura controllato a vista. 

Spagna, Papa Francesco mette sotto la lente la Chiesa sugli abusi, affiorati nuovi casi grazie a El Pais

Le polemiche in Germania sulle possibili coperture non accennano a diminuire. Il cardinale Marx l'anno scorso aveva presentato al Papa le sue dimissioni, evidentemente per prevenire ulteriori attacchi e per chiedere una sorta di fiducia preventiva. Francesco ha respinto le dimissioni. Ora la pubblicazione del rapporto completo permetterà all'opinione pubblica di capire come è stata gestita negli anni la diocesi di Monaco. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA