CORONAVIRUS

Il crocifisso miracoloso di San Marcello collocato a San Pietro, rimesso a nuovo dopo il restauro

Sabato 4 Aprile 2020 di Franca Giansoldati
Il crocifisso miracoloso di San Marcello collocato a San Pietro, rimesso a nuovo dopo il restauro

Città del Vaticano - E' stato riportato all'antico spendore, sono stati riparati i danni alle braccia causati dalla pioggia, sono stati ravvivati i colori. Il Crocifisso miracoloso di San Marcello è stato collocato all'altare della basilica vaticana dove Papa Francesco celebrerà domani mattina la messa della Domenica delle Palme che apre i riti della Settimana Santa.

Il crocifisso ligneo - un'opera di rara fattura di un artista anonimo cinquecentesco - si era danneggiato il 27 marzo, durante la preghiera del Papa contro il coronavirus in piazza san Pietro perchè era stata esposta per due ore alla pioggia battente. L'opera di restauro ha dato esiti incredibili, come si può vedere dalle immagini.

 Il pontefice pregherà anche davanti all'icona della Salus Populi Romani. È la terza volta che Papa Francesco, in questo periodo di pandemia, prega davanti a queste due immagini care ai romani. Il crocifisso fermò la peste nel XVI secolo.

In basilica ci saranno delle piante d'ulivo e delle palme per la benedizione iniziale. All'Altare la messa si svolgerà come di consueto, ma non è prevista la processione offertoriale. Le letture e le preghiere dovrebbero essere pronunciate solo in italiano evitando l'alternarsi di lettori in altre lingue che normalmente caratterizza le grandi celebrazioni in Vaticano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani