Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ora la "mission" della Ternana è completare l'organico, alla Polymer si lavora pure sul secondo campo in erba

Ora la "mission" della Ternana è completare l'organico, alla Polymer si lavora pure sul secondo campo in erba
di Paolo Grassi
3 Minuti di Lettura
Martedì 26 Luglio 2022, 00:15

Completare la rosa, possibilmente prima della Coppa Italia. E' la “mission” della Ternana. Intanto la squadra è tornata al lavoro e ha cominciato a utilizzare il secondo campo dell'impianto della Junior Campomaggio, quello più a monte, ora pronto per l'uso. Una positiva novità, che però ha lasciato con un palmo di naso un gruppo di tifosi arrivati per vedere l'allenamento e sicuri che si sarebbe lavorato sul campo più vicino alla scuola. Ma il fatto di non potersi avvicinare più di tanto al campo dove la squadra si allenava, ha permesso loro di vedere qualcosa solo da lontano, tra chi cercava di aguzzare lo sguardo e chi ci ha rinunciato e se ne è andato. «Aspettiamo ancora qualcosa per completarci, anche se partire da una base di un gruppo che ha già dato i suoi risultati è comunque importante». Così diceva mister Cristiano Lucarelli, dopo l'amichevole di sabato a Montevarchi, ai microfono di chi lo intervistava. La base è un gruppo fatto per lo più da calciatori riconfermati, molti dei quali già in rossoverde pure nelle stagioni precedenti. Completare la rosa, invece, significa apportare i tasselli ancora mancanti e da cercare sul mercato. Settimana importante, questa. Giornate da incentrare sulle partenze di alcuni calciatori, ma anche sui nuovi arrivi laddove serve. Ieri si è allenato con gli altri Luka Bogdan, tornato in rossoverde dopo il ritiro passato con la Salernitana. Ma ci sono delle situazioni in sospeso, sulle quali lavorare. Ahmad Benali è ancora congelato. Un accordo di massima con il giocatore e con il suo entourage ci sarebbe pure. Ma le questioni burocratiche tra lo stesso calciatore anglo-libico e il Crotone, la sua attuale società, non sono state ancora delineate. In settimana, possono comunque arrivare novità positive anche per l'eventuale arrivo del talentuoso centrocampista. Si fa ancora con insistenza il nome dello juventino Grigoris Kastanos, centrocampista offensivo cipriota. In realtà, la Ternana ha cominciato a cercarlo un mesetto fa, trovando però la sua non disponibilità a scender in serie B. La società di via della Bardesca resta tuttavia alla finestra, nell'attesa che Kastanos possa un giorno accettare anche di giocare tra i cadetti, non trovando sistemazioni in massima serie. Sul fronte delle cessioni, per Jonathan Alexis Ferrante, ancora in gruppo, potrebbe avvicinarsi un nuovo congedo. Vicino un accordo con il Cesena. Trattative ancora in piedi anche per le possibili cessioni di Filippo Damian (se arriva un altro centrocampista) e di Aniello Salzano (in gruppo alla ripresa del lavoro così come Francesco Di Tacchio e Fredrik Sørensen). Intanto è stato piazzato all'estero, in Svizzera, al Chiasso, l'attaccante Matteo Ortolani, che la Ternana aveva di nuovo tesserato. Prestito secco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA