CORONAVIRUS

Coronavirus e Turismo, Orvieto non si ferma. La sindaca Tardani rilancia la città

Giovedì 27 Febbraio 2020 di M.R.
Anche la città di Orvieto, nonostante l'Umbria non abbia avuto, ad oggi, nessun contagiato da Covid-19 (Coronavirus), soffre l'impennata negativa nel comparto turistico che questa emergenza sanitaria sta generando in tutta la regione. La paura del contagio ha fermato molti turisti, e fatto arrivare in città tante, troppe disdette, gli operatori sono in ginocchio e le disposizioni ministeriali sul blocco di gite e viaggi di istruzione stanno facendo il resto.

Per confrontarsi sull'argomento e per cercare di dare risposte ai tanti operatori turistici della città, si è tenuta nel pomeriggio di giovedì 27 febbraio, una iniziativa in sala consiliare in cui la sindaca di Orvieto, Roberta Tardani, ha incontrato i rappresentanti delle associazioni di categoria del settore turismo, commercio e agricoltura per un primo confronto sulle ricadute a livello locale dell’emergenza coronavirus.

"Ho illustrato al tavolo, che intendo mantenere permanente - ha detto Tardani - le prime azioni messe in campo dalla Regione a sostegno del comparto turistico e agroalimentare e ascoltato dagli stessi operatori proposte e contributi da portare all’attenzione della giunta regionale con cui siamo in costante contatto. È emersa la necessità di risposte urgenti a tutela delle imprese e dei lavoratori e la richiesta da avanzare al Governo di estendere anche ai territori non interessati direttamente dall’emergenza le misure di sostegno.
Inoltreremo alla Regione tutte le istanze presentate. Come comune - ha dichiarato la sindaca - stiamo prendendo tutte le direttive dettate dall’ordinanza emessa dalla Regione e stiamo monitorando la provenienza dei flussi di visitatori che stanno arrivando in questi giorni in città."

"La situazione che si è venuta a creare - ha concluso la prima cittadina - non modificherà i piani programmati di promozione turistica e come annunciato già dalla prossima settimana inizieremo la promozione del calendario degli eventi "OrvietoduemilaEventi", in questo momento ritengo sia ancora più importante la condivisione e l’unita di intenti da parte di tutte le forze vive della città e l’auspicio è che da tutti vengano atteggiamenti responsabili e propositivi."
Ultimo aggiornamento: 21:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi