Temptation Island Vip 2, Giovanni Conversano contro Serena Enardu: «È stata lei a tirarmi in ballo»

Friday 27 September 2019
Giovanni Conversano (Instagram)

Serena Enardu è entrata col fidanzato Pago a “Temptation Island Vip 2” e le cose tra loro nel reality condotto da Alessia Marcuzzi non vanno molto bene. Ad intervenire l’ex fidanzato Giovanni Conversano, suo compagno all’epoca dell’avventura a “Uomini e donne”.

Temptation Island Vip 2, Serena Enardu e Pago violano il regolamento: cosa hanno mostrato sui social


 
Giovanni ha criticato il comportamento di Serena, ma solo perché è stato tirato in ballo: “è stata lei a tirarmi di nuovo in ballo – ha fatto sapere a “Nuovo” -  Per anni Serena e sua sorella Elga hanno vissuto della mia luce riflessa e ora tornano a parlare della mia storia con lei per spostare l'attenzione su di me, distogliendola da quello che la mia ex fidanzata sta facendo all'interno del programma. Io però, rimarrò in silenzio. Non ho bisogno di farmi pubblicità: oggi sono un uomo realizzate, e sereno, ho le mie tre aziende da gestire e una bella famiglia. Lei, invece, non so nemmeno di che cosa viva ...”.

I problemi sono iniziati alla fine della loro relazione: “Quando stavamo insieme mi ha fatto passare per un demonio assetato di popolarità mentre lei sì atteggiava a santarellina. Sono sempre stato un, uomo molto concreto e ho sempre saputo che il successo e la popolarità sono un qualcosa di effimero e che sarebbero potuto finire da un momento all'altro, Quando il nostro amore è arrivato al capolinea, lei ha cominciato a rilasciare interviste sui giornali per gettare fango su di me; io, al contrario sono rimasto al mio posto in silenzio, aspettando che fosse il tempo, a raccontare chi fossimo realmente. Non sono un santo. E non lo sono tirai stato, ma non mi sono mai permesso di giudicare gli altri, lei compresa. Non aggiungo altro perché per me Serena e un capitolo chiuso”.

Ultimo aggiornamento: 28 September, 09:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani