Mahmood e i gay: «Fare coming out non serve a nulla»

Domenica 10 Febbraio 2019
Mahmood, l'Egitto e i gay. Ma per il vincitore di Sanremo fare coming out non serve a nulla

«Italo-egiziano e pure gay, pensa com'è contento Salvini», è uno dei commenti più in voga sui social dopo la vittoria di Mahmood al festival di Sanremo 2019. Ma il rapper che ha trionfato con il brano Soldi è davvero gay? Di certo non ha mai fatto coming out e a chiarirlo una volta per tutte è stato lui stesso in una recente intervista a Vanity Fair.
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Mamma stai tranquilla....ho vinto. Grazie @dardust @charliecharles @la_potente e grazie a tutti voi che da veramente niente avete creduto in me e mi avete sostenuto....grazie grazie grazie. #IslandRecords

Un post condiviso da Mahmood (@mahmoodworld) in data:


L'artista nato e cresciuto alla periferia sud di Milano ha spiegato di non aver fatto alcuna dichiarazione ufficiale: «Ho solo rilasciato un’intervista a un sito gay oriented. Tutto qui», ha detto riferendosi a un'intervista comparsa su Gay.it dove tra le altre cose condannava la discriminazione dei gay in Egitto e si esprimeva sulla totale libertà di ognuno di uscire allo scoperto se, quando e come vuole: «Apprezzo molto gli artisti che hanno avuto il coraggio di dichiararsi in pubblico, ma non giudico minimamente chi ancora non ha avuto la forza. Penso ognuno debba dichiararsi quando meglio crede. Quando pensa che sia il momento più opportuno. Come tutti».

Sulla materia, insomma, Mahmood ha le idee chiare. E se anche pensa che il coming out di personaggi pubblici possa essere di aiuto e di esempio, parlando a Vanity Fair si spinge oltre: «Penso anche che sia sbagliato, in un certo senso, parlare di queste cose. Dichiarare “sono gay” non porta da nessuna parte, se non a far parlare di sé. Andare in tv da Barbara D’Urso per raccontare la propria omosessualità mi sembra imbarazzante: così si torna indietro di 50 anni».

 

Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio, 10:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I muri dei bagni come social network: all'università si scrive di politica

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma