Fiorello torna in tv con Raffaella Carrà: «Non si può dire no, lavorare con lei è una medaglia»

Martedì 19 Marzo 2019
Fiorello, clamoroso ritorno in tv: «A Raffaella Carrà non si può dire no, lavorare con lei è una medaglia»

«Perché si dice sì alla Carrà? Ma perché Raffaella... Stavo per usare il titolo di una canzone di Tiziano Ferro: perché Raffaella è mia, Raffaella è nostra, è lei la più amata dagli italiani e non ce n’è per nessun’altra. E poi, scusi, si può forse dire di no alla Raffa? Ma lavorare con lei è una medaglia!». Così Rosario Fiorello spiega al settimanale Chi, in edicola da mercoledì 20 marzo, il suo clamoroso rientro in tv.
 

 

Lo showman sarà infatti protagonista della prima puntata del nuovo show La mia casa è la tua, che Raffaela Carrà sta preparando per Raitre. Il settimanale diretto da Alfonso Signorini ha intercettato i due personaggi più amati della televisione italiana e Fiorello ha confermato la nascita di questa “coppia d'oro” della televisione.

«È successo che a un certo punto Raffaella Carrà ha deciso di fare un programma e io ho subito commentato: “Be’, che bella idea”», spiega lo showman. «E lei allora mi ha chiesto: “Vieni a fare la prima puntata?”» Ma subito, figurati. Ma certo. E le ho pure chiesto: “Ma che facciamo? Cantiamo? Balliamo? Tutt’e due, cantiamo e balliamo?” Ma lei mi ha subito detto: “No, questa volta facciamo delle interviste, facciamo delle chiacchierate”. Insomma, qualcosa di bello abbiamo fatto, vedrete». E poi confessa: «Io sono da sempre innamorato di lei, di Raffaella. E questo da quando ero un ragazzino. Anzi, visto che va di moda il toy boy, io forse sono pure vecchio per lei: sono un toy boy, ma vecchio. Ma sì, faccio il “toy old” della trasmissione, ecco, mettiamola così».

Ultimo aggiornamento: 13:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il Campidoglio e lo strano caso dell’assessore globetrotter

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma