​Berrettini vola negli ottavi degli Australian Open: battuto Khachanov. «Ma ho sentito un dolore alle costole»

Sabato 13 Febbraio 2021
Berrettini vola negli ottavi degli Australian Open: battuto Chacanov in tre set nonostante un infortunio

Una buona notizia per il tennis italiano. Il romano Matteo Berrettini più forte di tutto, anche di un problema muscolare che lo ha costretto a farsi soccorrere dal fisioterapista durante il terzo set, mentre era sotto 5-4. Il tennista romano approda negli ottavi degli Australian Open, battendo il russo Karen Khachanov in tre set, con il punteggio di 7-6 (7-1), 7-6 (7-5), 7-6 (7-5).

I primi due set sono stati molto equilibrati, con i due tennisti in grado di prendersi due break ciascuno nel primo e zero nel secondo. Nei primi due tie-break Berrettini è rimasto calmo, quindi ha avuto la freddezza di assestare i colpi vincenti al momento giusto, portandosi sul 2-0. Nel terzo set, poi, sul 5-4 a favore del russo, un problema all'addome lo ha costretto a un 'medical time-out' che ha fatto temere il peggio. Il romano è comunque riuscito ad arrivare al terzo tie-break, andando oltre il dolore e volando negli ottavi a Melbourne, dove affronterà Stefanos Tsitsipas, la quinta testa di serie del 'seeding'. «Ho sentito un dolore sotto le costole - ha detto Berrettini, subito dopo il vittorioso match, ai microfoni di Sky Sport -. Il fisioterapista ha detto che dovrebbe trattarsi di una contrattura e non per fortuna di uno stiramento. Speriamo di poter recuperare al meglio per il prossimo match».

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 13:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA