Venezia-Empoli sospesa per nebbia, 4 pari fra Vicenza e Pisa. Prima sconfitta per Occhiuzzi

Sabato 31 Ottobre 2020 di Vanni Zagnoli

Dunque la Reggiana non si è presentata, a Salerno, ha fatto scendere solo il pullman, con l’autista Lillo Gaspari, sperando di ottenere il rinvio almeno a domani. Arriverà probabilmente il 3-0 a tavolino. Il resto della giornata è stato comunque molto emozionante.

Venezia-Empoli sospesa per nebbia al 17’ st sul 2-0: 21’ Fiordilino, 13’ st Johnsen. 

Fiordilino segna da fuori segna per gli arancioneroverdi, il raddoppio del danese Johnsen, in formissima, non si vede per la nebbia. 

Il match verrà probabilmente completato oggi, venne già rinviato per lo stesso motivo 21 anni fa, ma in serie A, ai tempi di Sandreani, sulla panchina toscana.

Cittadella-Monza 1-2: 10’ Boateng, 18’ Gylkjaer, 27’ Ghiringelli (C).

A Lignano Sabbiadoro, con il Pordenone, può essere svoltata la stagione dei biancorossi, con la qualificazione ai rigori, in 10 dall’intervallo, al quarto turno di coppa Italia. E dal dischetto arrivano due reti anche al Tombolato. 

Il primo tentativo è di Branca, per il Citta. Il vantaggio è su fallo di mano di Pavan, Kevin-Prince Boateng non sbaglia mai. Tant’è che è strano come cambi il rigorista, sul fallo di Maniero su Mota Carvalho, tocca al danese Gytkjaer, raddoppiare.

Venturato non è in panchina, è positivo, i patavini si fanno vivi con... Vita, accorciano con il muscolare Ghiringhelli, che raccoglie un cross di Rosafio. L’esterno ci prova in ripartenza nel secondo tempo, poi Gytkjaer calcia fuori. Altre opportunità brianzole con Dani Mota, servito da Boateng, e grazie a D’Errico, con il palo di Gytkjaer. Nel recupero il Cittadella sfiora il pari con Grillo, in spaccata su traversone di Gargiulo.

Vicenza-Pisa 4-4: 9’ Gori (V), 19’ Marconi (P) rig, 26’ Vido (P), 42’ Meggiorini (V); st 11’ Cappelletti (V), 18’ e 28’ Gucher (P), 30’ Da Riva. 

Uscita a vuoto di Perilli, sul vantaggio biancorosso, il pari è per la trattenuta di Padella su Marconi. Vido conferma di essere tornato al top, ai livelli di Cittadella e delle nazionali giovanili, porta avanti la squadra di Luca D’Angelo, esonerato anni fa dal Bassano, che era già di proprietà di Renzo Rosso. 

Al 40’ Pisano lascia il Pisa in 10, per due ammonizioni in tre minuti. Il Vicenza impatta subito, su punizione di Pietro Beruatto, figlio di Paolo, ex bandiera del Torino, leggermente deviata sotto misura da Meggiorini, altro che ha ritrovato la via del gol con continuità.

Il 3-2 è di Daniel Cappelletti, di testa, su angolo di Dalmonte. Poi i destri di capitan Gucher: dal limite, senza opposizione, e in area, a uscire. Infine il primo gol in serie B di Jacopo Da Riva, su cross da destra. Espulso allo scadere il ds del Pisa Roberto Gemmi, che bestemmia all’uscita. 

Ascoli-Pordenone 0-1: 39’ Scavone.

Risolve il cross di Berra da destra per Scavone. Che sempre contro l’Ascoli rischiò la vita, un anno e mezzo fa, a Lecce, in uno scontro aereo con Beretta. 

Tre parate del senegalese Sarr, sostituto di Leali, ad arginare i ramarri, più i pali di Calò e di Diaw. Brosco sgambetta Ciurria, che dal dischetto calcia altissimo, mentre risuonano le campane.

Chievo-Cosenza 2-0: 42’ Leverbe rig, 39’ Garritano. 

Manganiello annulla il gol di Gigliotti, fischia prima la spinta, su Fabbro, il rigore, e si scusa: dal dischetto il difensore francese Leverbe. 

Poi il calabrese Bruccini serve Bittante, che con il destro fa volare Semper, aiutato dal palo. La squadra di Occhiuzzi quasi meriterebbe il pari, perde dopo 4 mesi, è la prima sconfitta per il tecnico meno noto della serie B, salito dal settore giovanile silano. E’ infilato anche dal cosentino Garritano, che aveva salvato i calabresi in estate, segnando al Pescara, con il Chievo. 

Brescia-Entella 2-2: st 16’ Mangraviti (B), 30’ G. De Luca (E), 31’ Ayè (B), Mancosu rig.

L’unica occasione del primo tempo è sul destro di Dessena, fuori, in scivolata, in mischia. Vantaggio tocco ravvicinato di Mangraviti, su azione d’angolo. Il primo pari è su assist perfetto di Mancosu. Poi due occasioni per l’Entella. Il tocco di Pellizzer su Sabelli, invece, era punibile con il rigore per le rondinelle. 

La torre del ceco Mateju è alla base del 2-1, quindi il gol annullato a Mancosu, per fuorigioco. Il 2-2 per iniziativa ancora di De Luca, da sinistra, Mateju oppone un braccio alla conclusione ravvicinata di Mancosu, che segna dagli 11 metri.

Classifica: Empoli e Chievo 13; Salernitana 11, Cittadella e Frosinone 19, Venezia, Reggina e Pordenone 7; Spal, Monza e Lecce 6, Cosenza 5, Reggiana, Brescia, Ascoli e Pisa 4; Vicenza, Cremonese ed Entella 3, Pescara 1.

Domani, su Dazn e radioRai1: alle 15, Reggina-Spal, dalle 21 Frosinone-Cremonese; lunedì, alle 21 Lecce-Pescara.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA