JUVENTUS

Juventus, quaterna allo Spezia: con Ronaldo Pirlo torna a sorridere

Domenica 1 Novembre 2020 di Alberto Mauro

Tre minuti per rimettere in chiaro le cose, 20 per siglare una doppietta. Cristiano Ronaldo è tornato a modo suo, dopo due settimane di stop, con il quarto e il quinto gol stagionali. Ecco perché Pirlo l’ha portato a Cesena, e l’ha messo in campo quando la partita rischiava di sfuggirgli di mano, nonostante mezzo allenamento soltanto nelle gambe. Quelli come CR7 fanno la differenza sempre, e contro uno Spezia solido, nel mezzo di una partita molto più complicata del previsto, il portoghese salva Pirlo dall’imbarazzo dell’ennesimo pareggio contro una provinciale, lanciando la goleada bianconera. Segna subito, su assist di Morata, dopo essere subentrato a un grigio Dybala, che non prende benissimo la sostituzione.

E nel finale sigla il poker con un cucchiaio d’autore su calcio di rigore. Psicologicamente il suo ingresso in campo scava un solco incolmabile con uno Spezia che nella ripresa molla, dopo averla tenuta in equilibrio per l’intero primo tempo. Dopo l’ennesimo gol annullato a Morata i bianconeri passano in avvio, sempre con lo spagnolo, che si conferma il miglior vice Ronaldo possibile. La Juve ha almeno un paio di occasioni per raddoppiare ma spreca, lo Spezia prova ad alzare il ritmo e prende campo, fino al tiro di Pobega deviato nella porta di Buffon. A quel punto i bianconeri vedono i fantasmi di Crotone e del Verona, ma ci pensa Ronaldo a spaccare la partita, Rabiot fa tris dalla panchina, Chiesa si procura il rigore del 4-1 e Cristiano non sbaglia; la Juventus ritrova a una vittoria che in campionato (sul campo) mancava dalla prima giornata contro la Sampdoria.

RILEGGI LA DIRETTA

 

Ultimo aggiornamento: 17:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA