Serie B, Il Frosinone solo in testa, Cittadella terzo. Tornano al successo Salernitana e Ternana

Sabato 3 Marzo 2018 di Vanni Zagnoli

Il sabato della serie B è sghembo, con appena 5 partite. La più attesa era a Parma, rinviata, nonostante lo stadio Tardini fosse rimasto aperto e illuminato anche nella notte. Secondo rinvio di fila per la Pro Vercelli (e per il Perugia), era previsto invece a Brescia e anche le rondinelle hanno perso l’intera settimana.
Partiamo dalla zona retrocessione, il Cesena si rialza finalmente, vincendo a La Spezia, in trasferta non ci riusciva da fine ottobre. La Ternana quantomeno torna a un punto dall’Ascoli, battendo la Cremonese, al Liberati aveva vinto appena una volta nelle ultime 19. Il 3-0 della Salernitana ad Ascoli era imprevedibile, il canadese Bellini ha investito parecchio, a gennaio, inutilmente. Invece è protagonista il veneziano Riccardo Bocalon, 29 anni oggi, all’11^ squadra in carriera, dal 2013 sempre molto prolifico.
In alto, il Frosinone torna da solo, aspettando il Foggia-Empoli di lunedì, con i dauni da serie A diretta, nel 2018, anche per il tasso spettacolare. Al Benito Stirpe, il Novara si oppone con fierezza, secondo il carattere di Mimmo Di Carlo, evita il raddoppio perchè Montipò respinge il rigore di Ciofani a metà ripresa (il contatto di Orlandi su Ciano è troppo leggero per essere punito), quando Citro calcia sul palo in ribattuta.
Aspettando i recuperi, il Cittadella è terzo, doma il Pescara, tradito sul raddoppio di Gravillon, che aveva già rischiato di procurare un rigore. A Zeman piacciono i 5 stelle, a Pescara è intervenuto alla presentazione della candidatura dell’ex nuotatore Domenico Fioravanti, piace meno il suo gioco. Meno goleade subite ma neanche le emozioni tipiche del terzo di secolo di carriera del boemo, ormai 71enne.

Approfittiamo della giornata abbreviata per i voti, a due terzi di stagione. Frosinone 7,5, Empoli 7/8 (a Vivarini 6); Cittadella 8, Palermo 7, Bari 6,5, Venezia 6/7, Parma 5/6, Cremonese 6/7; Spezia 6,5, Perugia 6,5 (Giunti 6, era partito bene), Foggia 7 (lo spettacolo è sempre stato da serie A, addirittura), Carpi 6— (troppo difensivo), Pescara 6, Avellino 6, Salernitana 6, Brescia 5/6; Novara 5/6, Cesena 5,5; Entella 5,5, Pro Vercelli 5+ (limitare Atzori a 3 partite è irrispettoso), Ascoli 4/5, Ternana 5—.

La 29^ giornata.

Ascoli-Salernitana 1-3: 29’ e 25’ st Bocalon; 21’ st Casasola; 49' st Carpani.

Cittadella-Pescara 2-0: 20’ Iori rig; 19’ st Kouame.

Frosinone-Novara 1-0: 24’ Citro.

Spezia-Cesena 1-2: 21’ Kupisz (C), 40’ Marilungo (S); 26’ st Jallow (C).

Ternana Unicusano-Cremonese 2-1: 7’ Montalto (T), 42’ Defendi (T); 23’ st Cavion.

Domani: alle 15 Avellino-Bari, dalle 17.30 Carpi-Venezia. Lunedì, ore 20.30 Foggia-Empoli.

Rinviate per neve Brescia-Entella, Parma-Palermo, Pro Vercelli-Perugia. 

Classifica: Frosinone 53, Empoli 51; Cittadella 48, Palermo 47, Bari 44, Venezia 43, Parma 41, Cremonese e Spezia 39; Perugia, Foggia e Carpi 37, Pescara 36, Avellino 34 e Salernitana 34, Brescia 33, Novara e Cesena 31; Entella 29, Pro Vercelli 27; Ascoli 26, Ternana Unicusano 25.

 

Ultimo aggiornamento: 23:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani