AS ROMA

Roma-Wolfsberger, senza Smalling la difesa balla. Contro la Spal si fa largo Cetin

Giovedì 12 Dicembre 2019 di Alessandro Angeloni
Se Smalling non c’è, gli altri ballano. Prevedibile. Ecco, questa partita, forse sarà un caso, ci ha detto quanto l’inglese sia indispensabile per la Roma. Con lui migliorano bene tutti e chi già gioca bene di per sé, riesce a fare addirittura meglio dei suoi standard, è il caso di Mancini. Fazio non è Smalling e questo si sapeva. Mancini stavolta ha balbettato, ha perso qualche sicurezza. E’ vero che il quartetto difensivo contro il Wolfsberger era per tre quarti diverso da quello titolare, questo ha inciso sul rendimento di reparto. Florenzi a destra, Spinazzola a sinistra, al centro abbiamo detto Fazio e Mancini, difficile trovare l'equilibrio degli ultimi mesi. Contro la Spal cambierà qualcosa: di sicuro gli esterni, Spina tornerà a destra e Kolarov dall’altra parte, al centro il dilemma, Mancini è pure squalificato. E Fazio? Chissà. Sappiamo che Fonseca ha un occhio di riguardo per il giovane Cetin, chiuso dallo strapotere della coppia titolare. Senza Smalling, chissà, potrebbe essere riproposto proprio il turco al fianco di uno tra Fazio e Jesus. Come contro il Napoli, quando giocò al fianco di Smalling, perché Mancini era stato schierato in mezzo al campo. Chissà, è più di un’ipotesi. Del resto non lo vediamo in campo proprio da quel pomeriggio.   Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre, 01:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA