Pirlo dà l'addio al calcio: Totti e Vieri danno spettacolo, poi tutti in piedi per il "Maestro"

Lunedì 21 Maggio 2018 di Salvatore Riggio
1

San Siro ha abbracciato Pirlo, nella "Notte del Maestro", uno dei più grandi talenti della storia del calcio, campione del Mondo con gli azzurri a Germania 2006. È stata una grandissima festa, con campioni di tutto il mondo arrivati per l'occasione: da Maldini a Buffon, da Baggio a Lampard, tutti hanno giocato con il Maestro tra Inter, Milan, Juventus, Nazionale fino alla Mls. E non potevano mancare nemmeno i big della panchina: Conte e Ancelotti nella squadra dei "bianchi", Donadoni, Tassotti e Allegri nei "blu".

Il pubblico di San Siro ha potuto ammirare tantissimi campioni. I White Stars: Abbiati, Dida, Bonucci, Chiellini, Costacurta, Favalli, Jankulovski, Maldini, Nesta, Oddo, Simic, Zambrotta, Zanetti, Baronio, Camoranesi, Gattuso, Lampard, Leonardo, Pepe, Pirlo, Rui Costa, Verratti, Vidal, Baggio, Del Piero, Di Natale, Iaquinta, Inzaghi, Matri, Pato, Ronaldo, Totti, Vieri. I Blue Stars: Buffon e Storari; Adani, Barzagli, Bonera, Cafu, Diana, Ferrara, Kaladze, Materazzi, Serginho; Pirlo, Albertini, Ambrosini, Brocchi, De Rossi, Diamanti, Marchisio, Perrotta, Seedorf; Borriello, Cassano, Quagliarella, Ronaldinho, Shevchenko, Tevez, Toni, Ventola. Il primo a segnare è stato proprio l’ucraino ex Milan. Per la cronaca il primo tempo è finito 5-3 per i Blue Stars (Shevchenko, Quagliarella, Cassano, Cafù e Seedorf i marcatori; doppietta Pato e Vieri per i White Stars).

Nella ripresa entra Totti con i bianchi che regala tre assist (il secondo incredibile) a Inzaghi. Finisce 7-7. Al minuto 81 San Siro si è alzato in piedi e ha applaudito l’uscita di scena di Pirlo (al suo posto è entrato il figlio), maestro e genio del calcio.

Ultimo aggiornamento: 23:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA