Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli-Milan, Pioli ritrova Ibrahimovic: «Zlatan ci sarà. Con gli azzurri non vogliamo accontentarci»

Il tecnico dei rossoneri annuncia il ritorno eccellente dello svedese tra i convocati per il big match che vale la vetta della classifica

Napoli-Milan, Pioli ritrova Ibrahimovic: «Zlatan ci sarà. Con gli azzurri non vogliamo accontentarci»
di Salvatore Riggio
2 Minuti di Lettura
Sabato 5 Marzo 2022, 14:56 - Ultimo aggiornamento: 16:01

Se c’è un momento per rinascere, non c’è di meglio che farlo in un big match scudetto. Il Milan vuole tornare a vincere per continuare a coltivare il sogno scudetto e andare in vetta, a +2 dall’Inter e a +3 proprio dal Napoli, avversario di domani sera al Diego Armando Maradona: «Sarà bellissimo lo spettacolo e l’ambiente», ha esordito Stefano Pioli, tecnico dei rossoneri. Il Milan potrebbe avere a disposizione anche Ibrahimovic: «Zlatan sta meglio, si è allenato con noi sia ieri che oggi e probabilmente ci sarà domani». E sul momento del Milan, l’allenatore ha aggiunto: «Abbiamo fatto un percorso e ora mancano 11 partite. Dobbiamo essere soddisfatti, ma da ora in avanti tutte le partite saranno dei crocevia e dovranno essere affrontate con tanta lucidità e convinzione. Il Napoli è in grande condizione, ha grandissima qualità ma ce l’abbiamo anche noi. Dobbiamo giocare con grande forza. Se il derby influirà in negativo? Questa partita ci ha dato energia piuttosto che togliercela. Siamo pronti per questa gara». C’è una statistica che va contro il Diavolo. Pioli non ha mai battuto Luciano Spalletti, vittorioso a San Siro contro il Milan: «Il Napoli ha la miglior difesa del campionato, ma entrambe le squadre hanno reparto offensivi forti. Se arrivasse un pareggio? Se entriamo col pensiero di accontentarci ti avvicini di più a un risultato negativo». Iniziano a pesare i punti persi. Come ad esempio il 2-2 in casa della Salernitana: «Da qui al 22 maggio mancano 33 punti. Sarà una continua altalena. Nessuno vorrà scenderci e noi dobbiamo rimanerci sopra per lottare fino alla fine per le formazioni di vertice». E su Rebic, apparso in difficoltà nelle ultime gare, Pioli ha concluso: «Sta bene e sta tornando nella condizioni migliore. Bisogna cominciare le partite con la migliore formazione possibile, ma è importante anche avere cambi giusti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA