Lazio-Sassuolo 2-1: decidono Lazzari e Milinkovic, Sarri riparte dopo il derby

Diretta Lazio-Sassuolo 2-0: Lazzari sblocca la partita, Milinkovic raddoppia su assist di Luis Alberto
di Daniele Magliocchetti
4 Minuti di Lettura
Sabato 2 Aprile 2022, 13:20 - Ultimo aggiornamento: 4 Aprile, 08:39

Sicura, divertente e organizzata. La Lazio accantona il derby e fa un sol boccone del Sassuolo. La squadra d Sarri torna alla vittoria in maniera convincente, mettendo in mostra una buona condizione fisica e mentale, soprattutto dopo la batosta avvenuta contro la Roma due settimane fa. Non era facile tornare alla vittoria dopo la debacle contro i giallorossi, anche per una questione ambientale, ma la formazione biancoceleste sin dal primo minuto in cui è entrata in campo ha dato dimostrazione di forza e superiorità. E' stata una gara piacevole, con entrambe l squadre che non hanno mai rinunciato a giocare e tentare di vincere e prevalere l'una sull'altra.

La partita

La Lazio parte fortissimo e nel giro di quattro minuti riesce a mettere in apprensione la retroguardia del Sassuolo. Già al primo minuto era Lazzari che impegnava Consigli, gli ospiti non restavano a guardare e due minuti più tardi con Traoré si affacciavano dalle parti di Strakosha. E' il leitmotiv della gara, con tutte e due le squadre che non hanno badato a tatticismi esasperati e si sono affrontate senza mai risparmiarsi. La gara è piacevole, a tratti quasi spettacolare per le diverse occasioni e capovolgimenti di fronte. All'ottavo Immobile sfiora il vantaggio, ma spara alto. Ma è il preludio al bel gol di Lazzari che avviene otto minuti più tardi, con l'esterno che da fuori area azzecca un diagonale preciso e velenoso che non lascia scampo a Consigli. Lazio in vantaggio e per Lazzari un record personale importante, visto che è la sua terza marcatura in campionato e nella sua carriera non era mai riuscito a segnare così tante reti. I biancocelesti legittimano il vantaggio, creando occasioni su occasioni, con Luis Alberto che ispira Immobile, ma il centravanti non è fortunato. Si rivede il Sassuolo e verso la finel del primo tempo va vicino al pareggio con Frattesi che di testa colpisce il palo, la palla va a Defrel che tira ma Strakosha è sicuro e para.

La ripresa riparte con la stessa musica: Lazio che attacca e il Sassuolo che prova a rispondere, ma senza mai impensierire seriamente Strakosha. Al quinto del secondo tempo, la squadra di Sarri raddoppia con Milinkovic (per lui 9 gol in stagione e 9 assist, niente male davvero per un centrocampista). Uno schema ad incrocio su calcio di punizione, il pallone in area, con Immobile esce dall'area e Milinkovic che entra, quasi fungndo da centravanti aggiunto che devia il pallone in rete. E' talmente preciso e ben preparato lo schema che il Var deve valutare l'entrata del serbo per quasi quattro minuti per capire se è fuorigioco o meno. Alla fine, la rete è regolare, la Lazio va sul 2-0 e la partita praticamente finisce qui. Il Sassuolo tenta qualche sortita e regala un brivido nel finale, con la rete di Traore, ma è troppo tardi.Va bene così, era importante tornare alla vittoria e cercare di dimenticare il derby. Ora l'obiettivo è risalire in classifica e andare in Europa

Lazio-Sassuolo, le formazioni

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric, Acerbi, Marusic; Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. All.: Sarri. 

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Frattesi, Matheus Henrique; Defrel, Raspadori, Traoré; Scamacca. All.: Dionisi.

Dove vederla in tv e streaming

La partita Lazio-Sassuolo è trasmessa in esclusiva da Dazn. Il match fra Sarri e Dionisi è visibile collegandosi tramite app su una smart tv oppure collegando al televisore una PlayStation 4/5 o Xbox  il TIMVISION BOX, l'Amazon Fire TV Stick o il Google Chromecast. In alternativa la gara fra biancocelesti e neroverdi sarà visibile in streaming tramite app o sito Dazn su dispositivi mobili quali smartphone, tablet o pc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA