Allegri: «Torna anche Pogba? Molto difficile». Poi la "predica" a Kean

Allegri: «Torna anche Pogba? Molto difficile». Poi la "predica" a Kean
2 Minuti di Lettura
Sabato 26 Gennaio 2019, 12:57 - Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio, 10:16

Max Allegri saluta Benatia, ritrova Caceres e lancia Rugani: “Ora avrà più spazio e potrà confermare la crescita degli ultimi anni”. Contro la Lazio Cancelo recupera per la panchina, probabile 4-3-3 con uno tra Bernardeschi o Douglas Costa da affiancare a Ronaldo e Dybala in attacco. In mattinata visite mediche per Martin Caceres, alla sua terza avventura a Torino.

MARTIN III «L’abbiamo fortemente voluto, Caceres conosce l’ambienta, è affidabile, completa un reparto nel quale tra poco tornerà anche Barzagli. E’ un giocatore che conosco bene, secondo me può dare tantissimo alla Juve. Altri profili? Portarli qui a 4 mesi da fine stagione, tra imparare lingua e ambientamento sarebbe stata lunga e complicata: lui è già pronto. Quando è andato via per me valeva come Chiellini e Bonucci. Può giocare nei due centrali, lo ha già fatto, è un positivo»

OCCHIO ALLA LAZIO «E’ sempre difficile contro la Lazio, una sfida complicata, cercherà di battere una grande per la prima volta in stagione. Le nostre assenze non contano, ne ho 16 da far giocare, torna Cancelo in panchina, Mandzukic e Khedira rientrano col Parma, Pjanic si allena in gruppo da lunedì. La Lazio è una squadra fisica, tecnica, che ha fatto molti gol su palle inattive, vorrà riscattare sconfitta Napoli».

BENATIA IN QATAR «Fino ai primi di dicembre ha giocato 6 partite, poi ha fatto una scelta e lo abbiamo accontentato. Non credo sia dipesa dal giocare più o meno, va in Qatar, la società ha valutato e accettato la sua richiesta. Tenere un giocatore controvoglia ha poco senso. Ha fatto ottime annate, sono dispiaciuto che vada mia, ma ha deciso così punto e basta».

CAN IN REGIA «Ogni vittoria ci avvicina allo scudetto, dobbiamo rimanere ben concentrati sull’obiettivo. Domani ho il dubbio centrocampo a 2 oppure a 3, vediamo, se partiamo a tre giocare Emre Can, Bentancur, e Matuidi, poi davanti uno tra Douglas Costa e Bernardeschi. Can regista? Deve migliorare nei tempi di gioco, Pjanic è più svelto nel giocare la palla, ma sia lui sia Bentancur hanno tutto il tempo per imparare».

POGBA E KEAN «Pogba? Credo sia molto difficile che possa tornare alla Juventus, non mi illudo. Kean deve rimanere alla Juve. A 19 anni del calcio deve ancora imparare tutto. Ha la fortuna di essere qui, seguito in tutto e per tutto. Andando via giocherebbe di più ma perderebbe il suo percorso di crescita, poco ma sicuro. Se l’ho convinto? Spero per lui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA