Inter fuori dall'Europa, ai quarti va l'Eintracht

Giovedì 14 Marzo 2019 di Salvatore Riggio
1

Bastano 5’ all’Eintracht per domare l’Inter e strappare il pass per i quarti di finale. I nerazzurri perdono a San Siro e salutano l’Europa League. La squadra di Luciano Spalletti è in piena emergenza e deve continuare a fare a meno di Icardi. In attacco c’è Keita, rientrato dall’infortunio. Il senegalese, però, fa davvero poco. Giocano soltanto i tedeschi che al 3’ colpiscono una traversa con Haller e al 5’ passano in vantaggio con un pallonetto di Jovic, bravo a sfruttare un incredibile errore di de Vrij. L’Inter cerca di riorganizzarsi, ma non ci riesce. È in affanno. La difesa non imposta e subisce le manovre dei tedeschi; Vecino e Borja Valero commettono troppe disattenzioni e i quattro in attacco sono inconcludenti. Da parte sua, l’Eintracht si rende pericoloso quando si fa vedere nell’area interista. Lo 0-2 è di Haller (27’), ma l’arbitro Hategan annulla per fuorigioco. Poi, al 39’ è Handanovic a salvare l’Inter con una bella parata su Gacinovic e nella respinta lo sloveno è bravo ad anticipare Haller. Nella ripresa l’Inter non si sveglia ed è sempre l’Eintracht a fare la partita. Spalletti non ha alternative, le assenze sono troppe. Debuttano Esposito (2002) e Merola (2000). I nerazzurri non impensieriscono mai l’Eintracht ed escono dall’Europa League. Ora testa al campionato: già domenica ci sarà, a San Siro, il derby contro il Milan.

LEGGI LA CRONACA

 

Ultimo aggiornamento: 16 Marzo, 15:35


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma