Dopo Ibra, un altro anti Guardiola: Eto'o
«Non aveva coraggio di parlarmi in faccia»

Lunedì 24 Marzo 2014
1

Alla fine esce allo scoperto anche Eto'o. Contro Guardiola, come Ibrahimovic qualche tempo fa.

L'attaccante del Chelsea ricorda i tempi a Barcellona. "Mi voleva dare lezioni come attaccare quando lui è stato un centrocampista e neanche grande. Gli ho detto: 'tu non sei normale, vero?' Il fatto è che Pep non hai mai rispettato queste cose nel mondo del calcio".

Guardiola all'epoca avallò la cessione di Eto'o all'Inter in cambio di Ibrahimovic (estate 2009)

"Non ha avuto il coraggio di dirmi le cose in faccia - ha detto il camerunense a 'BeIn Sports' - Gli ho dovuto ricordare che non è stato un grande giocatore. Gli ho detto: 'Io sono Samuel Eto'o. Sono io che ti faccio vincere. Ho fatto molto per il club. Me ne sarei andato prima, ma Guardiola ha avuto la sfortuna di farmi giocare per venti minuti contro il Chivas, che mi sono bastati per fare tre gol. Non volevo rivolgergli la parola finché non si fosse scusato".

Ultimo aggiornamento: 15:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA