FANTACALCIO

Fantacalcio, probabili formazioni della 19a giornata: torna un titolare nella Roma, dubbio Correa per Inzaghi

Mercoledì 20 Gennaio 2021 di Francesco Guerrieri
Dubbio Correa per Inzaghi: l'argentino non è ancora al 100% ma insidia Caicedo per un posto da titolare vicino a Immobile

Con qualche partita da giocare in settimana tra Coppa Italia (Lazio-Parma giovedì), Supercoppa (Juve-Napoli mercoledì) e il recupero di campionato (Udinese-Atalanta mercoledì), gli allenatori iniziano a pensare alla prossima giornata di Serie A: la 19a inizierà venerdì sera con l’anticipo tra Benevento e Torino e si concluderà domenica con la sfida tra Parma e Sampdoria. Prime indicazioni di formazione per i fantallenatori, tra conferme e sorprese.

BENEVENTO-TORINO (Venerdì ore 20.45)
Improta terzino nel giallorossi, Iago Falque dal primo minuto sulla trequarti. Ballottaggio Caldirola-Tuia. Debutto per Nicola sulla panchina granata: qualche dubbio per il nuovo allenatore con Nkoulou e Gojak che insidiano Bremer e Lukic. Rodriguez in vantaggio su Ansaldi, più Verdi di Zaza vicino a Belotti.
Benevento (4-2-3-1): Montipò; Improta, Glik, Caldirola, Barba; Hetemaj, Ionita; Dabo, Iago, Caprari; Lapadula.
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Singo, Lukic, Rincon, Linetty, Rodriguez; Verdi, Belotti.

ROMA-SPEZIA (Sabato ore 15)
Kumbulla verso un posto da titolare nella squadra di Fonseca, più indietro Cristante. Pedro ritrova il posto sulla trequarti, con Pellegrini che dovrebbe scalare sulla linea mediana e Villar in panchina. Più Galabinov di Piccoli nelle scelte di Italiano, che a centrocampo sta pensando a Deiola al posto di Maggiore. Davanti testa a testa tra Farias e Agudelo.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibanez, Smalling, Kumbulla; Karsdorp, Pellegrini, Veretout, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko.
Spezia (4-3-3): Provedel; Erlic, Terzi, Chabot, Marchizza; Maggiore, Agoumé, Pobega; Gyasi, Galabinov, Fares.

MILAN-ATALANTA (Sabato ore 18)
Nei rossoneri non ci sono Hernandez e Calhanoglu: sulla fascia giocherà Dalot e nei tre dietro a Ibra spazio a Brahim Diaz e Hauge insieme a Castillejo. Il nuovo acquisto Mandzukic verso la panchina. Nell’Atalanta ballottaggio in difesa tra Djimsiti e Palomino, Pessina in vantaggio su Malinovskyi e solita staffetta colombiana tra Zapata e Muriel con il primo favorito a partire dal primo minuto.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kalulu, Kjaer, Dalot; Tonali, Kessie; Castillejo, Brahim Diaz, Hauge; Ibrahimovic.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina, Ilicic; Zapata.

UDINESE-INTER (Sabato ore 18)
Continua l’emergenza in attacco per i bianconeri, dove Lasagna sarà ancora terminale offensivo con Nestorovski in panchina. Arslan insidia Walace, Zeegelaar parte davanti a Molina. Un solo dubbio per Antonio Conte, che deve scegliere chi tra Young e Darmian giocherà sulla fascia sinistra: ad oggi è leggermente in vantaggio l’inglese.
Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Larsen, De Paul, Walace, Mandragora, Zeegelaar; Pereyra; Lasagna.
Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Young; Lautaro, Lukaku.

FIORENTINA-CROTONE (Sabato ore 20.45)
Nei viola Venuti favorito su Caceres a destra, Martinez Quarta può togliere il posto a Igor e Callejon dovrebbe partire dal primo minuto insieme a Ribery dietro a Vlahovic. Se lo spagnolo dovesse rimanere fuori, spazio a Pulgar col passaggio al 3-5-2. Stroppa vuole giocarsela con tutti e tre gli attaccanti dal primo minuto, l’alternativa è Henrique al posto di Riviere con Simy-Messias davanti. Magallan più di Luperto in difesa, Rispoli prova a togliere il posto a Pereira.
Fiorentina (3-4-2-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Venuti, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Callejon, Ribery; Vlahovic.
Crotone (3-4-1-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Magallan; Pereira, Zanellato, Vulic, Reca; Messias; Riviere, Simy.

JUVENTUS-BOLOGNA (Domenica ore 12.30)
Pirlo sta pensando a Demiral terzino destro con Danilo dall’altra parte, fuori Frabotta contro la sua ex squadra. Arthur e McKennie in vantaggio su Bentancur e Rabiot, ballottaggio aperto tra Ramsey e Kulusevski. Palacio dovrebbe riprendere il posto da titolare nella squadra di Mihajlovic, dove Svanberg è in vantaggio su Dominguez in mediana e sulla fascia sinistra c’è un testa a testa tra Hickey e Dijks.
Juventus (4-4-2): Szczesny; Demiral, Bonucci, Chiellini, Danilo; Chiesa, Arthur, McKennie, Ramsey; Morata, Ronaldo.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.

GENOA-CAGLIARI (Domenica ore 15)
Verso una maglia da titolare Marko Pjaca, in pole su Scamacca e Pandev per affiancare l’intoccabile Shomurodov. In difesa più Masiello di Bani e Strootman verso l’esordio da titolare in campionato. Simeone e Pavoletti si giocano il posto nell’attacco del Cagliari, dove Duncan è pronto al debutto e Sottil potrebbe rimanere fuori. Nainggolan sulla trequarti.
Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman, Badelj, Zajc, Czyborra; Pjaca, Shomurodov.
Cagliari (4-3-2-1): Cragno; Zappa, Godin, Ceppitelli, Lykogiannis; Nandez, Marin, Duncan; Nainggolan, Joao Pedro; Simeone.

VERONA-NAPOLI (Domenica ore 15)
Solo due dubbi per Juric, che sarà ancora senza Tameze e Veloso a centrocampo: Gunter parte davanti a Lovato in difesa (out Ceccherini) e in attacco Di Carmine insidia Kalinic. Ballottaggi anche in casa Napoli, dove Ospina e Meret si giocano il posto tra i pali; Mario Rui in pole su Hysaj e Politano verso la panchina con Lozano, Zielinski e Insigne a supporto di Mertens.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Gunter; Faraoni, Barak, Ilic, Dimarco; Lazovic, Zaccagni; Kalinic.
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens.

LAZIO-SASSUOLO (Domenica ore 18)
Patric insidia Luiz Felipe nella difesa biancoceleste, Inzaghi sta pensando a Correa dal primo minuto: l’argentino non è ancora al 100% e per ora il favorito vicino a Immobile è ancora Caicedo. Toljan più di Muldur nelle idee di De Zerbi, ancora spazio a Magnanelli a metà campo  e Djuricic in pole su Obiang: se dovesse giocare quest’ultimo, Lopez avanzerebbe sulla trequarti.
Lazio (3-5-2): Reina; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Caicedo, Immobile.
Sassuolo (4-2-3-1). Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos; Lopez, Magnanelli; Traoré, Djuricic, Defrel; Caputo.

PARMA-SAMPDORIA (Domenica ore 20.45)
Con D’Aversa ritrova il posto da titolare Brugman, in vantaggio su Grassi. Al centro dell’attacco più Cornelius di Inglese dal primo minuto, con Kucka e Gervinho sugli esterni. Quagliarella è in pole nell’attacco blucerchiato, con Keita e Torregrossa più indietro. Spazio a Damsgaard, in vantaggio su Verre così come Ekdal che parte davanti a Silva.
Parma (4-3-3): Sepe; Busi, Iacoponi, Dierckx, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Kucka, Cornelius, Gervinho.
Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Damsgaard; Quagliarella.


© RIPRODUZIONE RISERVATA