FANTACALCIO

Fantacalcio, consigli e probabili formazioni della 19a giornata: fiducia a Vidal, occhio a un giocatore in confusione nella Roma

Venerdì 22 Gennaio 2021 di Francesco Guerrieri
Arturo Vidal sta ingranando: due gol nelle ultime due partite con l'Inter, chi ce l'ha in rosa può schierarlo con fiducia anche a Udine

Siete pronti per un’altra giornata di fantacalcio? Dopo la parentesi di Coppa Italia e Supercoppa si riparte col campionato: la 19a giornata inizia stasera con l’anticipo tra Benevento e Torino e si chiuderà domenica sera con Parma-Sampdoria. Certezze, dubbi e scommesse; chi schierare e chi evitare: ecco i nostri consigli.

BENEVENTO-TORINO (Venerdì ore 20.45)
Glik cerca il riscatto dopo l’ultima giornata ed è un ex, il centrocampo si può evitare e in attacco potete pensate a Caprari come terza punta perché è più in forma di Lapadula. Nel Torino ok Sirigu, ma anche Izzo che si è riconquistato il posto. Singo è sempre una buona scelta per chi cerca la sufficienza, meglio Lukic di Rincon e Linetty. Occhio a Verdi che può rimanere fuori.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Glik, Caldirola, Barba; Hetemaj, Ionita, Dabo; Improta, Caprari; Lapadula.
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Singo, Lukic, Rincon, Linetty, Ansaldi; Zaza, Belotti.

ROMA-SPEZIA (Sabato ore 15)
Pau Lopez punta al clean sheet e per questa giornata potete dargli fiducia, no a Ibanez che dopo il derby rischia di andare nel pallone. Spinazzola meglio di Karsdorp, Veretout sempre e comunque. Ottima scelta anche Pellegrini e per chi ha Perez è il momento giusto di schierarlo. Lo Spezia senza Nzola può fare fatica, gli unici che ci sentiamo di consigliare sono Agoumé e Pobega a centrocampo. E se siete corti in difesa, mister 6/6,5 Terzi è una scelta approvata.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibanez, Smalling, Kumbulla; Karsdorp, Villar, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Perez; Dzeko.
Spezia (4-3-3): Provedel; Erlic, Terzi, Chabot, Marchizza; Maggiore, Agoumé, Pobega; Gyasi, Galabinov, Fares.

MILAN-ATALANTA (Sabato ore 18)
Nei rossoneri torna Theo Hernandez e non si può non schierare. Ok anche Kessie, rigorista ed ex; se avete di meglio potete lasciare a riposo Tonali. Leao è consigliato, così come Castillejo e Brahim Diaz, due schegge impazzite che posso fare due gol come prendere un 5: meglio schierarli per non avere rimpianti. Gollini può fare una buona prestazione ma a San Siro c’è sempre il rischio di uno o più malus, in difesa peschiamo Toloi spesso pericoloso anche in attacco. Gosens è una freccia sulla fascia e va messo, Freuler meglio di de Roon e Ilicic ispira più di Pessina.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kalulu, Kjaer, Hernandez; Tonali, Kessie; Castillejo, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina, Ilicic; Zapata.

UDINESE-INTER (Sabato ore 18)
Musso gioca contro la squadra che lo vuole per il post Handanovic, non è una gara facile ma vorrà fare il partitone. La difesa traballa e potete guardare altrove. Per De Paul vale un discorso simile a quello fatto per Musso e in più è anche rigorista, Mandragora poco da fanta, Arslan rischia l’insufficienza. Il Tucu Pereyra è in forma e si può riproporre, Lasagna solo come terza punta se siete corti in attacco. Ok Bastoni, uno dei più in forma nell’Inter così come Barella; ma anche Skriniar e de Vrij sono approvati. Hakimi neanche a dirlo, Vidal è in ripresa e Young solo se non avete di meglio.
Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Larsen, De Paul, Arslan, Mandragora, Zeegelaar; Pereyra; Lasagna.
Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Young; Lautaro, Lukaku.

FIORENTINA-CROTONE (Sabato ore 20.45)
Dragowski proverà a chiudere la porta a doppia mandata, buona scelta low cost. Milenkovic il migliore da pescare in difesa, meglio Biraghi di Caceres e Amrabat rischia il giallo. Castrovilli non è in forma, può essere la partita del riscatto. Callejon e Ribery sono se ci credete, non stanno attraversando un buon momento a differenza di Vlahovic, che continua a segnare e va schierato. Nel Crotone occhio al ruolo di Messias, un po’ esterno d’attacco un po’ trequartista. Sarà lui l’ago della bilancia di una squadra in cui ha ricominciato a segnare Simy che è anche rigorista. La difesa non ci convince, Reca e Pereira possono essere le scommesse di giornata, preferiamo loro ai centrali.
Fiorentina (3-4-2-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Caceres, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Callejon, Ribery; Vlahovic.
Crotone (3-4-1-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Magallan; Pereira, Zanellato, Vulic, Reca; Messias; Riviere, Simy.

JUVENTUS-BOLOGNA (Domenica ore 12.30)
Cuadrado ha già dimostrato in Supercoppa di essersi messo il Covid alle spalle ed è tornato in forma. In generale è approvato il blocco Juve, dove può faticare ancora Rabiot e vi consigliamo di valutare Arthur se avete delle alternative più sicure. Ma gli altri si possono schierare tutti con fiducia, da Chiellini a Kulusevski, e, senza neanche bisogno di dirlo, Morata e Ronaldo. Nel Bologna bisogna pescare con intelligenza e cautela: l’esperienza di De Silvestri lo può aiutare ad arrivare alla sufficienza, i centrali rischiano di andare in difficoltà. Svanberg è il gioiellino rossoblù ma non chiedetegli più di un 6, Orsolini vuole colpire e Soriano può essere una scommessa. Meno convincenti Barrow e Palacio.
Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Danilo; Ramsey, Arthur, Rabiot, Kulusevski; Morata, Ronaldo.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Dijks; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.

GENOA-CAGLIARI (Domenica ore 15)
Perin vs Cragno è una sfida tra due portieri che possono uscire senza subire gol come prenderne tre per uno. Criscito va messo perché i difensori-rigoristi non si trovano facilmente, Zappacosta lo preferiamo a Czyborra, Strootman avrà bisogno di entrare in condizione ma può essere una buona scelta, Badelj è più da giallo che da bonus. Meglio Shomurodov di Pjaca. Zappa vuole continuare a stupire nella difesa del Cagliari, Godin non sta convincendo e Nandez torna mezz’ala. Davanti spazio a Nainggolan e Joao Pedro ai quali dovete trovare un posto senza dubbio, Simeone può anche restare fuori senza rimpianti.
Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman, Badelj, Zajc, Czyborra; Pjaca, Shomurodov.
Cagliari (4-3-2-1): Cragno; Zappa, Godin, Walukiewicz, Lykogiannis; Nandez, Marin, Duncan; Nainggolan, Joao Pedro; Simeone.

VERONA-NAPOLI (Domenica ore 15)
Silvestri si può schierare senza paura anche contro un attacco top come quello del Napoli, considerate però almeno uno o due malus. Difesa da evitare, Faraoni e Dimarco possono stupire e Barak dovrebbe giocare più indietro: non impazzite a trovargli un posto. Meglio Zaccagni, confermato sulla trequarti e con la voglia di far bene contro il club che lo sta trattando. Kalinic? Per noi è un no. Di Lorenzo non sta vivendo un momento positivo, se avete di meglio potete evitare rischi. Manolas-Koulibaly da schierare, Bakayoko tanti muscoli e pochi bonus; così come Demme, non proprio un giocatore da fanta. Davanti avete l’imbarazzo della scelta, vanno messi tutti: anche se ne avete due insieme, schierateli con fiducia.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Gunter; Faraoni, Barak, Ilic, Dimarco; Lazovic, Zaccagni; Kalinic.
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Demme, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens.

LAZIO-SASSUOLO (Domenica ore 18)
Reina può soffrire ma è sempre un portiere affidabile, Acerbi l’ex di turno che non tradisce mai; Radu e Patric a rischio cartellino. Lazzari gioca col motorino, Milinkovic viene da una partita così e così in Coppa Italia ma va messo, Leiva non porta bonus e Marusic rischia l’insufficienza. Ferrari è il più affidabile nella difesa del Sassuolo, in mediana torna Locatelli e punta al 6,5. Djuricic è il vice Caputo – che non è una pazzia lasciarlo fuori – dal dischetto e può essere un fattore. Traoré vuole prendersi definitivamente il posto da titolare, per Defrel c’è aria di derby.
Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Akpa Akpro, Marusic; Caicedo, Immobile.
Sassuolo (4-2-3-1). Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Traoré, Djuricic, Defrel; Caputo.

PARMA-SAMPDORIA (Domenica ore 20.45)
Sepe e Audero due buone scelte tra i portieri di media-bassa classifica, Busi sta crescendo tra i gialloblù e lo preferiamo a Pezzella. Kurtic può fare male con i suoi inserimenti, Kucka gioca nel tridente ed è rigorista. Ok Gervinho, ci piace meno Cornelius che quest’anno sta faticando. Nella Sampdoria sta diventando una certezza il giapponese Yoshida, Augello meglio di Bereszynski. Candreva è al top e va sfruttata la scia positiva, meglio Jankto degli altri due. Ok Quagliarella e Keita.
Parma (4-3-3): Sepe; Busi, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Kucka, Cornelius, Gervinho.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Keita; Quagliarella.

Ultimo aggiornamento: 19:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA