Fantacalcio, l'analisi della 25esima giornata: show della Roma, Chiellini fuori forma

Edin Dzeko è stato il migliore in campo in Roma-Lecce: show dei giallorossi, chi ha messo il bosniaco al Fanta sorride
di Francesco Guerrieri
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Febbraio 2020, 20:20

Il coronavirus ha condizionato anche il calcio e il Fantacalcio. Una domenica surreale quella appena passata, nella quale si sono giocate appena due partite dopo i quattro anticipi tra venerdì e sabato. Vediamo cos’è successo in chiave Fanta nelle gare che si sono disputate regolarmente.
 
BRESCIA-NAPOLI 1-2
Sabelli spinge poco, stavolta il big della difesa è Chancellor che fa una partita ordinata trovando anche il bonus. Tonali illumina, meno bene Bisoli e gli altri centrocampisti. Balotelli in ombra. Di Lorenzo sembra tornato quello di inizio stagione, Manolas meglio di Maksimovic al centro e in mezzo al campo brilla solo Fabiàn Ruiz. Lì davanti Politano è poco ispirato, bene Insigne.
Marcatori: Chancellor, Insigne, Fabiàn Ruiz.
Assist: Tonali, Di Lorenzo.
Ammoniti: Mateju, Martella, Dessena, Mertens, Elmas, Milik.

BOLOGNA-UDINESE 1-1
Tomiyasu e Bani meglio di Danilo e Mbaye (anche ammonito); altra buona partita di Dominguez, meno bene Skov Olsen. Orsolini non è ispirato e anche Barrow fatica. Palacio? Eterno! Nell’Udinese ok Musso, peccato per il gol subito; passo indietro per Strygen Larsen, meglio Sema. Alti e bassi per i tre centrali di difesa. Lampi di de Paul, Mandragora fa reparto da solo. Okaka si conferma il miglior attaccante dei suoi, delude Lasagna.
Marcatori: Okaka, Palacio.
Assist: de Paul, Tomiyasu.
Ammoniti: Mbaye, de Paul, Okaka.

SPAL-JUVENTUS 1-2
Berisha può poco sui gol ma quando interviene lo fa sempre con sicurezza, Strefezza meglio di Reca, in mezzo Missiroli resiste ma crolla Castro. Petagna trova il bonus, Valoti mai pericoloso. Curiosità: nella ripresa si è rivisto Fares. Non benissimo i centrali titolari della Juve con Chiellini che deve ancora trovare il ritmo partita; meglio de Ligt nella ripresa. Ramsey ritrova il gol dopo cinque mesi, Bentancur e Matuidi non vanno oltre la sufficienza. Bene Cuadrado nel tridente.
Marcatori: Ronaldo, Ramsey, Petagna.
Assist: Cuadrado, Dybala.
Ammoniti: Valoti, Zukanovic, Strefezza, Matuidi, Danilo.

FIORENTINA-MILAN 1-1
Bene Dragowski e tutta la difesa viola tranne Caceres, l’unico insufficiente della squadra di Iachini insieme a Dalbert. Sale il voto di Pulgar, Castrovilli in vetrina e Cutrone decisivo con il rigore conquistato: fa più lui in 20’ che Vlahovic in tutta la partita. Alti e bassi nel Milan, con la difesa che non scende sotto al 6 ma Kessie si fa travolgere dal centrocampo viola. Bennacer gioca una delle migliori partite della stagione, Calhanoglu senza idee e il solito Rebic a salvare la baracca.
Marcatori: Rebic, Pulgar.
Assist: -
Espulso: Dalbert.
Ammoniti: Caceres, Bennacer, Hernandez, Calhanoglu.

GENOA-LAZIO 2-3
Buona partita di Perin, ma il voto inevitabilmente scende per i tre gol subiti, la responsabilità è di una difesa non attenta e disordinata dove non si salva nessuno. A centrocampo si costruisce il gioco dove Schone gestisce la manovra e Cassata inventa una magia. Bene gli esterni, Criscito pesca anche il bonus. Attacco inesistente fino all’ingresso in campo dell’ex Pandev. Senza Acerbi è Radu a guidare la difesa della Lazio, dove Marusic è uno dei migliori in campo; Luis Alberto sempre positivo, Milinkovic meno ispirato e Leiva fa il suo. I bonus di Immobile ormai non fanno più notizia, Caicedo lotta in area.
Marcatori: Marusic, Immobile, Cassata, Cataldi, Criscito.
Assist: Ankersen.
Ammoniti: Masiello, Soumaro, Leiva, Strakosha.

ROMA-LECCE 4-0
Pau Lopez chiude la porta a doppia mandata, la difesa regge e Bruno Peres è una delle intuizione dell’asta di gennaio per chi l’ha preso: costo basso e quasi sempre titolare. Nello show giallorosso rientra anche Kolarov particolarmente ispirato. Veretout meglio di Cristante, Under trova il guizzo vincente e Perez si conferma su buoni livelli. Pellegrini in ripresa, Dzeko il migliore. Il Lecce crolla all’Olimpico: tutti insufficienti tranne Lapadula, che si salva con il palo colpito a Pau Lopez battuto. L’unico che sfiora il gol in una partita dove Mancosu e Barak non sono in giornata e la difesa non riesce a fermare la furia degli attaccanti giallorossi.
Marcatori: Under, Mkhitaryan, Dzeko, Kolarov.
Assist: Mkhitaryan, Dzeko, Perez.
Ammoniti: Mancini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA