FANTACALCIO

Fantacalcio, l'analisi della 19a giornata: fattore Ibra per il Milan, la Lazio fa festa con Re Ciro

Martedì 14 Gennaio 2020 di Francesco Guerrieri
Ciro Immobile non si ferma più: con il gol contro il Napoli è salito a 20 reti in campionato, +4 su Lukaku nella classifica cannonieri

Sorprese e conferme nella 19a giornata di campionato, conclusa ieri sera con il posticipo tra Parma e Lecce. Volti nuovi ma anche grandi ritorni, come quello di Zlatan Ibrahimovic al Milan che ha battezzato con gol il debutto da titolare. E ancora il gol assegnato a Ciro Immobile che sale a 20 reti in campionato, l’Atalanta che ferma l’Inter e la Juve che vince a Roma. Peggior notizia del week end: gli infortuni di Zaniolo e Demiral, crociati rotti e stagione finita per entrambi.

CAGLIARI-MILAN 0-2
Prima da titolare e primo gol per Ibra, sarà il re delle aste di gennaio. Olsen fa quello che può, difesa bocciata: spinge solo Pellegrini. In mezzo al campo il più positivo è Rog, meglio anche di Nainggolan. Male Joao Pedro e Simeone. Nel Milan copertina dedicata al ritorno al gol di Zlatan Ibrahimovic che dà una scossa a tutta la squadra: finalmente voti positivi, anche per Calabria e Kessie che erano spesso tra i peggiori nelle ultime partite. Bene anche Leao, Theo Hernandez solito motorino sulla fascia.
Marcatori: Leao, Ibrahimovic.
Assist: Castillejo, Hernandez.
Ammoniti: Cigarini, Nandez, Pellegrini, Bennacer.

LAZIO-NAPOLI 1-0
Strakosha porta a casa un clean sheet non scontato, Acerbi totem della difesa ma Lazzari fatica sulla fascia. Luis Alberto torna e si sente, ordinaria amministrazione per Milinkovic. Immobile si inventa il gol e la Lega lo assegna a lui, ok Caicedo. Ospina da film horror, Di Lorenzo centrale delude ancora; ok Manolas. Fabiàn ancora fuori forma, Allan ci mette i muscoli ma non basta. Callejon e Milik senza lampi, Insigne è l’unico a provarci.
Marcatore: Immobile.
Assist: -
Ammoniti: Lazzari, Lulic, Manolas, Mario Rui.

INTER-ATALANTA 1-1
Handanovic diventa Superman e vola a prendere il rigore di Muriel, de Vrij il migliore della difesa. Candreva non spinge, Biraghi ancora meno; rimandato Sensi, Brozovic è il metronomo del centrocampo di Conte. Lukaku e Lautaro lì davanti sgomitano e ci provano, ma stavolta non basta. Buona gara di Gollini considerando la difficoltà della partita, Palomino tiene in piedi la difesa. Gosens è il solito treno con tanto di vagone bonus, Pasalic meglio di de Roon. Muriel tradisce, Zapata ha bisogno di tempo per entrare in forma. Bene Ilicic e Gomez.
Marcatori: Lautaro, Gosens.
Assist: -
Ammoniti: Sensi, Godin, Hateboer, de Roon.

UDINESE-SASSUOLO 3-0
Il voto di Musso sale grazie alle belle parate, bene anche la difesa. De Paul trova il secondo gol consecutivo, Sema va col turbo e Mandragora fa il suo. Okaka versione bomber, Pussetto meglio di Lasagna. Disastro Sassuolo: Consigli crolla, la difesa lascia troppi buchi e il centrocampo viene affossato dai tre centrali dell’Udinese. Gli scatti di Boga non bastano, Traoré ci prova e Caputo rimane in ombra.
Marcatori: Okaka, Sema, de Paul.
Assist: Mandragora, Fofana (2).
Ammoniti: -

TORINO-BOLOGNA 1-0
Super Sirigu, ancora una volta. Izzo si riscatta ma il migliore in difesa è Nkoulou. De Silvestri più convinto di Aina, Verdi a sprazzi e altra prestazione positiva per Berenguer. Non benissimo Skorupski tra i pali del Bologna, trasmette insicurezza anche alla difesa dove si salva solo l'esperienza di Danilo. Poli da matita blu, Orsolini senza guizzi particolari e Palacio sente tutti i suoi 37 anni e gioca una delle peggiori partite della stagione.
Marcatore: Berenguer.
Assist: Belotti.
Ammoniti: De Silvestri, Nkoulou, Lukic, Sirigu, Laxalt, Bani, Sansone, Santander.

SAMPDORIA-BRESCIA 5-1
Rinascita Samp. Bene Audero, peccato per il gol subito. La difesa regge, Jankto è il migliore in campo. Per Quagliarella può essere il momento della svolta, Caprari meglio di Gabbiadini. Joronen affonda, Sabelli meno bene rispetto alle ultime volte; il centrocampo crolla senza Tonali, Romulo e Balotelli senza idee.
Marcatori: Chancellor, Linetty, Jankto, Quagliarella (2), Caprari.
Assist: Torregrossa, Linetty, Jankto (2).
Ammoniti: Bisoli, Romulo, Mangraviti, Chancellor, Vieira, Murru.

FIORENTINA-SPAL 1-0
Ok Dragowski, bene la difesa con Pezzella decisivo in zona bonus, Castrovilli illumina, Lirola e Dalbert rimandati. Chiesa ancora nel tunnel, Boateng non punge. Strefezza spinge sulla fascia ma non basta, Igor pericoloso con i suoi cross, Murgia e Valoti non vanno oltre la sufficienza. Petagna sbraccia e sgomita in area, qualche guizzo di Di Francesco.
Marcatore: Pezzella.
Assist: Pulgar.
Ammoniti: Pezzella, Murgia.

VERONA-GENOA 2-1
La squadra di Juric continua a stupire e i fantallenatori ringraziano: più che positivi Rrahmani e Kumbulla, Amrabat inventa come al solito e Veloso sfiora il gol da calcio da fermo. Lazovic è sempre un razzo, ma la vera sorpresa è Zaccagni. Ok anche Verre e Pessina: senza attaccanti il Verona gioca meglio. Ok Perin, anche se il voto scende con i due gol presi; Criscito e Romero deludono, segnali positivi da Barreca. Pandev stavolta non si accende, lo squillo arriva da Sanabria.
Marcatori: Sanabria, Verre, Zaccagni.
Assist: -
Ammoniti: Rrahmani, Amrabat, Verre, Pandev, Behrami, Cassata, Criscito, Schone.

ROMA-JUVENTUS 1-2
Pau Lopez può fare poco sui gol subiti. Meglio Mancini di Smalling, delude anche Kolarov. Sul voto pesa l’errore di Veretout che regala il rigore alla Juve, Cristante e Under entrano male in partita e Pellegrini non è in giornata. Dall’altra parte bene Demiral fino all’infortunio ma anche De Ligt che prende il suo posto. Ok Bonucci, meno Cuadrado e Alex Sandro. Rabio e Ramsey in crescita, Pjanic fa il suo. Dybala il migliore in attacco, Ronaldo trasforma il rigore e Higuain senza guizzi negli ultimi 20’.
Marcatori: Demiral, Ronaldo, Perotti.
Assist: Dybala.
Ammoniti: Veretout, Kolarov, Mancini, Cristante, Kalinic, Florenzi, Pjanic, de Ligt, Cuadrado.

PARMA-LECCE 2-0
Gagliolo e Iacoponi, decisivo anche in zona bonus, tengono in piedi la difesa del Parma e Sepe trova il clean sheet. L’ammonizione macchia una buona partita di Hernani. Inglese torna titolare ma è ancora fuori forma, altra musica Cornelius che trova anche il gol. Ok Kurtic al debutto nel tridente di D’Aversa, Kulusevski con pochi guizzi. Difesa traballante quella del Lecce dove Donati prova a fare la differenza spingendo sulla fascia (idea low cost per l’asta). Tachtsidis da horror, Mancosu ci prova e Pippo Falco è l’unico a sfiorare il gol. Babacar in ombra.
Marcatori: Iacoponi, Cornelius.
Assist: Hernani.
Ammoniti: Hernani, Inglese, Bruno Alves, Darmian, Petriccione.

Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio, 14:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA