FANTACALCIO

Fantacalcio, i consigli per la 21a giornata: promosso Nainggolan da ex, la difesa della Sampdoria è da brividi

Venerdì 24 Gennaio 2020 di Francesco Guerrieri
Radja Nainggolan è in cerca di riscatto in questa giornata nella quale il suo Cagliari affronterà l'Inter. E per lui, ex di turno, è una gara speciale
La 21a giornata di campionato è alle porte, il countdown sta per scadere: si parte oggi con Brescia-Milan, domani si giocheranno altre tre partite e domenica chiuderà il turno il big match tra Napoli e Juventus. E’ arrivato il momento delle scelte, di schierare la formazione al Fantacalcio sperando che non siano proprio le vostre certezze a tradire. Vediamo allora chi schierare e chi evitare per questa giornata.

BRESCIA-MILAN (Oggi ore 20.45)
Sabelli rischia di soffrire troppo sulla fascia di Theo Hernandez, Tonali ha dimostrato di accendersi anche contro le big e ci si può pensare. Ndoj e Romulo non ci ispirano particolarmente; Torregrossa viene da una doppietta e potrebbe sfruttare il magic moment, meglio lui di Donnarumma. A proposito di Donnarumma: Gigio buona soluzione tra i pali. Theo a occhi chiusi, ok anche Romagnoli. Castillejo e Rebic in crescita, se li avete potete metterli. Meglio Bennacer di Kessie. Leao-Ibra è un doppio sì.

SPAL-BOLOGNA (Sabato ore 15)
Berisha è un’idea considerando che può prendere un malus, Strefezza spinge più di Reca, Valoti ha il fattore inserimenti dalla sua, più di Missiroli e Dabo; Murgia solo coprendovi perché è in dubbio. Di Francesco cerca il gol dell’ex ma sul dischetto se c’è un dischetto ci va Petagna. Nel Bologna può far bene Tomiyasu, Danilo se la vedrà con Petagna ma vicino avrà Paz e non Bani. I due mediani difficilmente portano bonus, decisamente meglio Orsolini che con Sansone out potrebbe anche battere i rigori. Occhio alla carta Skov Olsen, Palacio fa meglio in trasferta che in casa.

FIORENTINA-GENOA (Domani ore 18)
Queste sono le partite nelle quali può esaltarsi Dragowski; i tre difensori sono sempre pericolosi in zona gol, noi prendiamo Milenkovic. L’arrivo di Iachini ha rigenerato Lirola, Castrovilli ha una media da big e Pulgar è rigorista: sì, ma occhio perché l’insufficienza è dietro l’angolo. Chiesa si è sbloccato, dategli fiducia. Ok anche Cutrone da seconda/terza punta. Perin potete escluderlo perché non sta andando benissimo, il fattore rigori fa sempre la differenza quando si parla di Criscito e non andate a occhi chiusi con Romero perché potrebbe non giocare. Ghiglione e Barreca buone idee sulle fasce, i centrali di centrocampo danno poca fiducia. Pandev sta vivendo una seconda giovinezza, se non avete di meglio potete pensarci.

TORINO-ATALANTA (Domani ore 20.45)
Sirigu è il miglior portiere del campionato, in questo momento si mette anche contro il Barcellona. Izzo in casa può regalare sorprese positive in zona bonus, De Silvestri ci piace più di Laxalt. Meité-Lukic sono più da cartellino che da bonus, Berenguer può trovare il guizzo ma Verdi rischia una prestazione anonima. Il Gallo Belotti in casa non si discute. Gollini è da valutare in base alle alternative, Toloi meglio di Caldara e Palomino; con Hateboer e Gosens potete mettere il turbo, in mezzo al campo ci piace Pasalic che dovrebbe partire dalla panchina. Chissà che non possa regalare una gioia subentrando… Gomez, Ilicic e Zapata vanno messi per non avere rimpianti. E se riuscite trovate anche un posticino a Muriel, ha dimostrato di poter segnare anche giocando solo spezzoni di partite.

INTER-CAGLIARI (Domenica ore 12.30)
Approvato il blocco Inter in difesa, Sensi e Barella possono essere pericolosi con i loro inserimenti, ci dà meno fiducia Borja Valero. Occhio al debutto di Young, meglio di Biraghi. Lautaro e Lukaku a occhio chiusi. Attenzione a pescare bene nel Cagliari che non sta attraversando un gran momento: Pellegrini ultimamente è troppo nervoso, potete premiare la garra di Nandez e la voglia di riscatto di Nainggolan. Simeone rischia di rimbalzare sulla difesa nerazzurra, Joao Pedro è il bomber rossoblù.

VERONA-LECCE (Domenica ore 15)
Rrahmani e Kumbulla da buon voto, Faraoni pronto a mettere il turbo sulla fascia e Amrabat può esaltarsi; Veloso può essere la soluzione su calcio piazzato, Pessina più di Verre e  Di Carmine non ci convince molto. Dall’altra parte c’è Gabriel che uno o due gol rischia di prenderli, Donati meglio di Rispoli sulle fasce e i centrali li eviteremmo. Centrocampo sempre poco affidabile, il migliore è Mancosu che batte anche i rigori. Cautela con Lapadula e Babacar, solo se ci credete davvero.

PARMA-UDINESE (Domenica ore 15)
Ok Darmian che può anche tirare fuori un assist, Bruno Alves sempre pericoloso sulle punizioni e più sicuro di Gagliolo e Iacoponi in difesa. Kucka ci piace più di Hernani e Scozzarella per questa giornata; Cornelius vive uno stato di forma eccezionale e va sfruttato, Kulusevski sempre e comunque e Kurtic avanzato nel tridente può rivelarsi una buona scelta. Musso è tra i migliori portieri del campionato e si può mettere anche al Tardini, meno convincenti i tre difensori. Non chiedete un altro gol a Larsen ma una buona prestazione può portarla a casa, Mandragora è al centro del mercato e vuole mettersi in vetrina e de Paul è quasi un top. Sema a rischio insufficienza così come Lasagna, anche Okaka ci ispira poco stavolta.

SAMPDORIA-SASSUOLO (Domenica ore 15)
Audero rischia di diventare il peggiore di giornata perché non attraversa un gran momento e il Sassuolo gioca un calcio offensivo: se potete, lasciate fuori lui così come tutta la difesa in blocco; il rischio imbarcata è dietro l’angolo. Piedi di piombo anche a centrocampo, dove Jankto e Linetty possono essere due idee se non avete di meglio. Quagliarella ha perso tante posizioni rispetto all’anno scorso, ma in casa è sempre una buona terza punta. Preferiamo l’esperienza e la rabbia di Quaglia  Gabbiadini.

ROMA-LAZIO (Domenica ore 18)
Partita da cerchiare in rosso. Un derby è sempre un derby, mai una partita come un’altra. I portieri rischiano di prendere anche due/tre gol sia da una parte che dall’altra, Kolarov è l’ex che può colpire e Florenzi, da romano, avrà una marcia in più così come Pellegrini. Cristante più da cartellino che da bonus, Veretout per un buon voto e poco più. Kluivert ok ma può sentire la pressione, Dzeko vuole essere il bomber che trascina la squadra alla vittoria. Tra i biancocelesti premiamo l’esperienza di Acerbi e lasciamo fuori Luiz Felipe e Radu, che in una partita tesa come queste ha il cartellino facile. Lazzari non come prima scelta, meglio Milinkovic di Leiva e ancora meglio Luis Alberto. Lulic? Capitano ma… falloso. E’ superfluo suggerirvi Immobile, più cautela per Caicedo e Correa.

NAPOLI-JUVENTUS (Domenica ore 20.45)
Se avete un altro portiere con una partita più semplice Ospina stavolta si può lasciare a riposo, Manolas senza Koulibaly sta avendo un rendimento al di sotto delle aspettative e anche Di Lorenzo da centrale ci convince poco. Hysaj e Mario Rui con il pericolo giallo. Fabiàn Ruiz fatelo accomodare in panchina finché non migliorerà il rendimento, Zielinski sempre pericoloso con i suoi inserimenti: può essere una delle sorprese di giornata. In queste partite spesso si esalta Insigne, Mililk come bomber e Callejon solo perché è tornato nel tridente d’attacco e può portare a casa un assist. Sì a Szczesny considerando che un gol può prenderlo, bene anche la scelta di schierare Bonucci ma meno puntare su de Ligt. Cuadrado più in forma di Alex Sandro. Pjanic è sempre una buona scelta, Bentancur è in grande forma e se inizia anche a segnare diventa devastante. Ramsey è ancora fuori forma, Dybala e Ronaldo vanno messi senza fare troppi calcoli. Così come l’ex Higuain che dovrebbe partire dalla panchina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma