CORONAVIRUS

Coronavirus, otto positivi in Portogallo, c'è anche il Benfica

Lunedì 11 Maggio 2020

Almeno otto casi di calciatori positivi al coronavirus sono stati segnalati in quattro squadre della massima serie portoghese - incluso il Benfica, campione in carica - che si prepara a riprendere il campionato a fine maggio, a porte chiuse. Il Benfica ha annunciato che il centrocampista David Tavares è risultato positivo venerdì. Il giocatore è asintomatico e in quarantena. Il giorno prima, il Vitoria Guimaraes ha confermato tre casi. Un altro è emerso al Moreirense e, secondo l'agenzia di stampa Lusa, anche tre giocatori e due membri della direzione di Famalicao sono risultati positivi. Un primo caso era stato individuato a fine aprile, tra gli under 23 anni del Belenenses a Lisbona. Il governo portoghese ha annunciato il 30 aprile che il campionato di prima divisione dovrebbe riprendere nell'ultimo fine settimana di maggio, a porte chiuse e dopo l'approvazione di un protocollo sanitario. Quando il torneo è stato sospeso, il 12 marzo, a causa della pandemia di coronavirus, il Porto era in vetta alla classifica con un punto di vantaggio sul Benfica. Lega e Federcalcio portoghese non hanno ancora confermato la data di ripresa. Le condizioni per disputare le ultime 10 giornate dettate dalla Direzione Generale della Salute (DGS) prevedono che i calciatori limitino le loro interazioni sociali allo staff del club. Dopo la ripresa della competizione devono essere testati due volte a settimana, mentre le partite devono essere giocate «nel minor numero possibile di stadi possibile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA