Inter, sfida alla Roma tra l'ira di Conte e le richieste di Zhang

Inter, sfida alla Roma tra l'ira di Conte e le richieste di Zhang
di Salvatore Riggio
2 Minuti di Lettura

Il paradosso non fa sorridere i tifosi. Nella stagione dello scudetto, 11 anni dopo l’ultimo, l'Inter rischia di non festeggiare appieno. Troppi intrighi in queste vicende societarie che si trascinano da mesi. Suning ha dapprima trattato la cessione del club con Bc Partners, poi ha fatto dietrofront e ha iniziato una ricerca assidua per un socio di minoranza.

Inter, si festeggia lo scudetto: Conte fa parlare il suo staff e non rinuncia a Lukaku

Individuato in due fondi statunitensi: Bain Capital e Oaktree. Il primo è in vantaggio per trovare un accordo con la famiglia Zhang per il finanziamento da 250 milioni di euro. Accordo che potrebbe essere chiuso intorno al 20 maggio (prima della fine della stagione). Soldi che serviranno a Suning per far quadrare i conti in un momento delicato. Tanto da chiedere ai giocatori di rinunciare a due mensilità (pari a 25 milioni di euro lordi). Proposta rimandata al mittente.

Così tra giovedì e lunedì inizieranno i colloqui singoli tra società e giocatori per trovare un compromesso sulla spalmatura dello stipendio. In un contesto del genere, non va dimenticata l’irritazione di Antonio Conte, che vuole continuare a guidare una squadra in grado di vincere. O almeno di lottare per grandi obiettivi senza fare da comparsa. Per ora, però, il tecnico nerazzurro penserà al campo. Vuole chiudere in bellezza, soprattutto fare bene nelle due gare contro Roma (domani, 12 maggio, a San Siro) e Juventus (sabato 15 maggio). Contro i giallorossi, infatti, tornerà dal primo minuto Lukaku. Il belga è rimasto in panchina sabato contro la Sampdoria.

Inter-Sampdoria, i voti: doppietta Sanchez e c'è festa anche Pinamonti

Martedì 11 Maggio 2021, 14:37 - Ultimo aggiornamento: 14:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA