Brindisi batte Bologna e blinda il secondo posto. Trieste sempre più in alto

Sabato 13 Marzo 2021 di Marino Petrelli
Brindisi batte Bologna e blinda il secondo posto. Trieste sempre più in alto

Brindisi compie la grande impresa: in otto giocatori batte la Virtus Bologna anche nella partita di ritorno e blinda il secondo posto che adesso appare quasi certo. Milano, che domani gioca a Brescia, è avvertita. Decide il secondo tempo della squadra di casa da 48-37 e un Bostic da 27 punti con 10/10 ai tiri liberi. Ospiti con poche idee e un Belinelli spesso fuori dal gioco. Dopo 40 anni dalla storica prima promozione in serie A, la "Stella del Sud" brilla in maniera ancora più luccicante. A Reggio Emilia, Trieste ci mette dieci minuti per prendere le distanze, allungare e vincere una partita che la conferma al sesto posto in classifica. Henry, Doyle e Fernandez sono una sentenza, il 40 per cento da tre e ben 21 assist. Gli emiliani ora sono sempre più coinvolti nella lotta per non retrocedere. 

Nel pomeriggio la notizia del rinvio della partita tra Dinamo Sassari contro Aquila Trento a causa di alcune positività (una certa, altre da confermare) in casa sassarese. Domani, oltre alla trasferta di Milano a Brescia, Varese ospita Pesaro e può valere l’ulteriore risalita della squadra lombarda in classifica. Cantù contro Cremona e Treviso contro Fortitudo Bologna regalano punti importanti in chiave salvezza/zona play off 

UNA HOTELS REGGIO EMILIA - ALLIANZ TRIESTE 70-96

Il primo quarto è equilibrato, 22-21 al decimo. Alviti opera il primo sorpasso sul 24-26, poi da quel momento, Trieste allunga con  Fernandez, Henry e Upson. Al riposo lungo è 36-45. Gli ospiti danno un’ulteriore scossone alla partite con con due triple di Doyle e quattro punti di Henry: al 24esimo è 39-60. Il vantaggio ospite resta stabile, Graziulis regala il 51-66 al 30esimo. Le triple di Alviti (12 punti con 3/4 da tre) e Fernandez (17 punti) 9 danno a Trieste il 51-74 al 33esimo e la partita è di fatto conclusa. Reggio Emilia non rientra più (si salva Elegar 16 punti e 4 rimbalzi) , Henry (20 punti) e Doyle (18 con 4/7 da tre) chiudono la partita 70-96

HAPPY CASA Brindisi - SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA 91-85

Senza Harrison e Zanelli, Brindisi deve fare a meno anche di Ousman Krubally, infortunatosi al ginocchio nell’ultimo allenamento. Il giocatore arrivato al Pala Pentassuglia in stampelle si siede in tribuna e verrà rivalutato nei prossimi giorni. Ricci sblocca la partita dopo due minuti senza canestri. Brindisi resta agganciata alla partita, 11-11, poi 18-13 al settimo. Teodosic trova un’azione da quattro punti, Bell la tripla allo scadere. Al decimo è 24-23. Brindisi lotta con grinta, Thompson e Perkins danno il 35-33 al 16esimo.  Il time della Virtus è efficace: Belinelli con otto punti e Weems regalano il 43-48 dell’intervallo lungo. Si rientra con grande intensità da una parte e dall’altra: al 24esimo è 56-52 con due triple di Bostic. Lampi di classe di Teodosic per il 63-63 al trentesimo. Punti italiani con Visconti e Udom, Brindisi è avanti 69-63 al 33esimo. Gamble impatta sul 71-71 al 35esimo. Ancora Thompson (17) e Perkins (19 con 8 rimbalzi)  ridanno il 78-72 a 130 secondi dalla fine. E’ una battaglia. Bostic segna l’83-77, Teodosic un solo libero (83-78). Ingenuità in difesa di Brindisi con un fallo anti sportivo di Perkins che però la Virtus non sfrutta. Udom mette un libero (84-79), Teodosic mette la tripla dell’84-82, poi commette anti sportivo e fallo tecnico. Bostic (27 punti con 10/10 ai liberi) e Udom (10 punti e 9 rimbalzi) sigillano la vittoria 91-85. Brindisi conferma il secondo posto e il suo pubblico, anche presente al palazzo, può gioire e essere fiera di questa squadra e di questa società. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA