ULTIMA ORA

Assoluti nuoto, parte bene Zazzeri: nuovo record personale per lui. Bene anche Pellegrini e Detti

Mercoledì 31 Marzo 2021 di Piero Mei
Assoluti nuoto, parte bene Zazzeri: nuovo record personale per lui. Bene anche Pellegrini e Detti

E’ ottimo il primo tratto di Zazzart nello slot delle batterie maschili che hanno aperto gli Assoluti di nuoto a Riccione, trials olimpici, europei juniores e no, e mondiali juniores oltre che assegnatari dei titoli italiani. Zazzart è il nome d’arte, è il caso dirlo, di Lorenzo Zazzeri, nuotatore fiorentino e bravissimo ritrattista nella video art. Zazzeri ha disegnato il primo tempo nellla gara d’apertura, i 50 stile libero (le finali oggi pomeriggio dalle 16.30): 21.97 il suo tempo, il solo sotto il “muretto” dei 22 secondi; dietro di lui Alessandro Miressi, il più atteso dei velocisti azzurri, 22.26 il suo tempo. Zazzart segna il suo personale: è la prima volta che va sotto i 22 secondi. Quattro anni fa aveva segnato il proprio limite a 22.09. Sono stati promossi alla finale anche Leonardo Deplano, Santo Condorelli, appena rientrato dagli Stati Uniti, Luca Dotto, Alessandro Bori, il bomber Marco Orsi e il romano Ivano Vendrame. Per la qualifica per Tokyo 2020 in programma a luglio 2021 oggi in finale bisognerà nuotare in 21.7.

Assoluti di nuoto, la Pellegrini prepara l'ultimo show

Avanti Detti

Gabriele Detti, che ha appena lanciato la sfida al suo ex compagno di vasche Gregorio Paltrinieri negli 800, si è presentato con il miglior tempo nei 400 stile (3:50.04) mentre nei 400 misti il più veloce Pietro Paolo Sarpe (4:21.56, primato personale) e nei 200 rana Andrea Castello, uno che nuota nello “stagno dorato” di Imola (2:13.30).

 

Subito Simona

Simona Quadarella chiude in 4:09.58.miglior tempo, la sua prima gara di Riccione 2021, i 400 stile libero e prede nel summary la sua compagna di viaggio giapponese Martina Rita Caramignoli, 4:09.53, quindici centesimi di distacco che sono la promessa di una finale “incendiata”. Sara Franceschi nei 400 misti precede Ilaria Cusinato, finale da combattimento per loro nel pomeriggio. Margherita Panziera, un’altra già prenotata per Tokyo, si limita al “bagnetto” nei 200 dorso (miglior tempo comunque: 2:10.33).

Tokyo 2021, Arianna Castiglioni è guarita dal Covid: «Andrò agli Assoluti di Riccione, poi decideremo»

Ecco Federica

Nei 50 stile si “sgranchisce” Benedetta Pilato, prende contatto con l’acqua Federica Pellegrini che vince la sua batteria in 25.21, terzo tempo per la finale che vede al primo posto Costanza Cocconcelli, classe 2002, 25.15 e seconda Silvia Di Pietro, 25.18. Per volare a Tokyo bisognerebbe scendere a 24.6. Risultati e programma sul sito www.federnuoto.it

 

Ultimo aggiornamento: 13:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA