Tour de France 2024 verso la partenza italiana per omaggiare Pantani. Anche Firenze e Bologna tra le tappe

Sabato 29 giugno il via in toscana, arrivo a Rimini. Dubbi sulla passerella finale: Parigi è bloccata dalle Olimpiadi

Tour de France 2024, si va verso la grande partenza dall'Italia con l'omaggio a Marco Pantani
di Carlo Gugliotta
3 Minuti di Lettura
Lunedì 26 Settembre 2022, 13:24

Manca solo l'ufficialità, ma sembra ormai cosa fatta: il Tour de France 2024 partirà dall'Italia. Il nostro Paese, grazie alla grande collaborazione tra le istituzioni locali di Toscana ed Emilia Romagna, tra due anni ospiterà il Grand Depart della Grande Boucle. Gli uomini di Christian Prudhomme, direttore generale della corsa, hanno già effettuato i sopralluoghi nelle città che ospiteranno le prime tre tappe. La data del 2024 non è casuale: saranno infatti trascorsi vent'anni dalla morte di Marco Pantani, vincitore della maglia gialla sui Campi Elisi nel 1998, anno in cui realizzò la doppietta con il Giro d'Italia. 

Le tappe

Secondo le indiscrezioni, il Tour de France 2024 partierà sabato 29 giugno da Firenze, con una prima tappa in linea che si concluderà a Rimini. La grande partenza dal capoluogo toscano sarà un omaggio a Gino Bartali, che vinse la corsa francese sia nel 1938 che nel 1948. Domenica 30 giugno la carovana partirà dal lungomare di Cesenatico, proprio davanti alla statua che omaggia Marco Pantani: nel ventesimo anniversario dalla sua scomparsa, partirà la frazione che si concluderà a Bologna, dove non è da escludere che possa esserci la salita del San Luca da affrontare, che potrebbe rendere decisamente vivace la corsa dal punto di vista agonistico. Il giorno seguente si svolgerà la terza tappa in Italia, la Modena-Piacenza, prima del trasferimento a Pinerolo, dove, martedì 2 luglio, i corridori affronteranno la quarta frazione che li porterà in Francia. 

Attesa e incoveniente olimpico

Ad esprimersi sulla possibilità che la Grande Boucle possa partire dall'Italia nel 2024 è stato Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna: "Siamo molto vicini a portare a termine il lavoro iniziato tre anni fa". Resta solo da attendere l'ufficializzazione da parte di ASO, il comitato organizzatore del Tour de France. Si prospetta un'edizione storica, quella del 2024, anche perchè molto probabilmente non sarà possibile vivere la tradizionale conclusione a Parigi dopo le canoniche tre settimane di gara. Dato che la data di apertura dei Giochi Olimpici è molto vicina, ASO sta lavorando per spostare l'arrivo della Grande Boucle a Marsiglia, per ragioni di sicurezza e di ordine pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA