De Renzis: «Ripuliamo dal fango la storia scritta da Marco Pantani»

Venerdì 17 Ottobre 2014

«Marco Pantani ha scritto una pagina della storia di questo paese. Su questa pagina qualcuno ha buttato del fango e noi abbiamo un impegno: togliere questo fango, ripulire la pagina e restituire questo libro nel posto dove deve stare. Pantani deve riacquistare tutta la dignità che merita e che gli è stata tolta ingiustamente». Queste le parole del legale della famiglia Pantani, l'avvocato Antonio De Rensis.

La procura di Forlì ha aperto un fascicolo a carico d'ignoti sull'esclusione subita dal 'piratà il 5 giugno 1999 a Madonna di Campiglio, durante il Giro d'Italia. Lo scorso luglio la procura di Rimoni ha riaperto il caso sulla morte di Pantani. «La madre di Pantani è stata lasciata sola dalle istituzioni per molti anni, ma ora l'opinione pubblica sta cambiando -dice De Rensis-. Come risarcimento morale nei suoi confronti mi aspetto un pò di umiltà da chi ha condotto le indagini all'epoca, l'ammissione che abbiano lavorato male».

L'avvocato bolognese si dice convinto che ci saranno delle svolte importanti: «Quella della Procura di Forlì è un'indagine molto seria, portata avanti con grande determinazione e credo che ci saranno delle sorprese. Non a breve perché l'indagine è complessa e indaga su anni lontani, ma chi sta investigando ha le giuste competenze e ha individuato la strada da seguire. Ovviamente non posso anticipare nulla, ma posso dire che è un'indagine che ci dà speranza, soprattutto perché è nata autonomamente».

Ultimo aggiornamento: 12:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA