X Factor, Anastasio e il like a Casapound: «Non sono fascista né comunista»

Venerdì 14 Dicembre 2018
1
X Factor, Anastasio e le polemiche per quel like a Casapound: «Non sono fascista né comunista»

Non ha fatto in tempo ad assaporare la vittoria di X Factor 12 che Anastasio, il re del Forum di Assago, si ritrova già al centro di polemiche nate intorno ai suoi like sulle pagine social di Casa Pound, Matteo Salvini e di Donald Trump, rivelate dal sito Noisey: «Sono polemiche che mi fanno sorridere - ha detto durante l'incontro con la stampa -. Io sono un libero pensatore e ho posizioni per nulla additabili di fascismo. Mi tengo informato, metto like per vedere cosa dicono le persone». 

Anastasio vince X Factor, il video di Sarri: «Stai andando alla grande»

«A X Factor canta Nanni Moretti»: web scatenato su Tommaso Paradiso
 

 

A fare pensare a una sua vicinanza politica anche all'estrema destra è stato un verso del brano 'Un adolescentè, in cui scrive «nel cesso ho disegnato un'altra svastica», frase che secondo il rapper è stata strumentalizzata: la politica, assicura il vincitore, «non c'entra niente, mi dà fastidio la strumentalizzazione, mi irrita», si è difeso, ricordando che in quel testo «racconto di un adolescente, del proibito e della ribellione. Bisogna contestualizzarla, non si può prendere una frase sola». 
 


«Sapere che Casa Pound mi ha condiviso per questa cosa mi fa girare le palle - ha continuato senza mezzi termini il 21enne di Meta di Sorrento -. È un fraintendimento». Di certo 'Nastà non ha intenzione di farsi condizionare: «Ho la coscienza pulita, non posso fare la mia arte pensando che qualcuno poi la fraintende». E spegne così le polemiche.

A prescindere dalle presunte simpatie politiche, il pubblico ha premiato le parole del rapper, incoronandolo come vincitore dell'ultima edizione del talent di Sky, al termine di un live show che con 2 milioni e 824mila spettatori medi e uno share complessivo del 13% è stata la finale più vista di sempre e anche l'edizione più votata, con un totale di 48 milioni di voti. «Si vede che la mia comunicazione è stata efficace, il rap è comunicazione e sono fiero di aver portato sul palco le mie parole», ha spiegato il giorno dopo la vittoria. Un successo dovuto anche alla sua coach Mara Maionchi, che «mi ha capito e mi ha permesso di esprimermi appieno. Ci vogliamo bene».

Il suo inedito 'La fine del mondo' è già disco d'oro, mentre oggi è uscito l'Ep (digitale e fisico) in cui ci sono «tre inediti che mi rappresentano davvero tra cui 'Autunnò, una chicca, forse il mio brano preferito», creato insieme ai compagni di talent Bowland. Di pezzi, parole e rime Anastasio ne ha già altre in testa, ha assicurato: «Scrivo a cascata, è dal primo verso che esce la canzone, valuterò quanto i pezzi che ho sono in linea con la mia nuova evoluzione artistica».

«Mi piacerebbe scrivere anche qualcosa da far cantare a qualcuno più degno di me», ha scherzato poi sulle sue doti canore. E dopo il palco dell'X Factor Arena e del Forum, che può suscitare «paura o carica, io ho scelto la seconda», qualcuno gli chiede se sia pronto per il palco di Sanremo: «Non vorrei fare subito un'altra competizione, ma non lo escludo in futuro». Marco Anastasio, paroliere dell'ultima edizione di X Factor che ancora non ha «avuto il coraggio di accendere il cellulare» e sta «ancora vivendo lo shock della gente che mi chiede le foto», ora si gode la vittoria.​

Ultimo aggiornamento: 19:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma