INSTAGRAM

Silvia Romano, insulti e minacce su Instagram: ma a riceverli è l'omonima agente di Anastasio

Martedì 12 Maggio 2020 di Enrico Chillè
Silvia Romano, raffica di insulti e minacce su Instagram: ma a riceverli è una ragazza omonima

La liberazione di Silvia Romano ha scatenato furiose polemiche per tanti motivi, a cominciare dal pagamento del riscatto e dalla conversione all'Islam della 25enne cooperante internazionale milanese. La rabbia degli italiani si è riversata sui social e tantissimi utenti erano anche convinti di aver trovato l'account Instagram della ragazza, riservandole insulti e minacce di ogni tipo. Peccato, però, che avessero sbagliato clamorosamente il loro obiettivo: hanno insultato e minacciato Silvia Romano, ma quella sbagliata.

LEGGI ANCHE Briatore choc su Silvia Romano a L'Aria che tira: «Si è convertita ad Al Shabaab, non all'Islam». Ma Myrta Merlino lo smentisce

Si è trattato infatti di un clamoroso caso di omonimia: la Silvia Romano che ha ricevuto centinaia di insulti e minacce su Instagram, infatti, non è la cooperante liberata e tornata a casa domenica scorsa, bensì l'amica ed assistente di Anastasio, il rapper vincitore di X Factor 2018. Qualcuno potrebbe essere incappato in una somiglianza tra le due ragazze, oltretutto molto vaga, ma forse prima di riversare rabbia e odio sui social gli utenti avrebbero potuto interrogarsi su un fatto: una ragazza prigioniera di un gruppo jihadista come Al Shabaab poteva, con una certa periodicità, pubblicare foto in cui veste all'occidentale e compare accanto ad Anastasio? L'ultima foto pubblicata su Instagram dall'amica e assistente del rapper risale tra l'altro al 17 aprile, quasi tre settimane prima della liberazione della cooperante Silvia Romano.
 

La Silvia Romano 'sbagliata' ha denunciato i primi insulti, ricevuti nelle ore successive all'annuncio della liberazione della ragazza sua omonima, e ad un certo punto ha iniziato anche a prenderci gusto, raccontando diversi fatti con tagliente ironia. «Dunque, io mi chiamo Silvia Romano. Il mio profilo Instagram è esploso con tanto di messaggi "libera" sotto i miei selfie di qualche settimana fa. Le mie storie di solito hanno 900 views, oggi ne hanno 6500. Dopo quei messaggi sono arrivati tantissimi insulti, porca vacca ma come state messi?» - ha scritto Silvia Romano su Twitter- «Non commentare una foto del 17 aprile dovrebbe essere come fare 2+2, ma evidentemente per voi è matematica quantistica. Un po' mi sto divertendo, ma poi penso alla mia omonima e mi sento male».
 

Dopo la denuncia 'social' dell'assistente di Anastasio, le cose non sono andate meglio. La vicenda è diventata di dominio pubblico e Silvia Romano ha pubblicato un messaggio diretto ricevuto da un utente, che le ha scritto: «Sei tu che hai sfruttato la situazione per farti pubblicità, fingendoti un'altra persona». A quel punto, una esausta Silvia Romano ha commentato così: «Ragazzi questa storia non avrà mai fine, ora siamo passati direttamente agli insulti a me».
 

Ultimo aggiornamento: 19:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani