Una "Bella Figura" a teatro per Anna Foglietta e Paolo Calabresi

Venerdì 11 Gennaio 2019 di Roberta Savona
Anna Foglietta, Paolo Calabresi, David Sebasti, Anna Ferzetti e Simona Marchini prima di entrare in scena. Foto Paolo Calabresi - Agenzia Toiati/Gabrielli

Buona la prima, verrebbe da dire, suggellata dagli applausi che battezzano l'arrivo di Bella Figura, spettacolo tratto dall'ultima opera dell'autrice francese Yasmine Reza, che rimarrà in scena fino al 27 gennaio al Teatro Ambra Jovinelli, e in cui cinque attori dalle grandi abilità sceniche come Anna Foglietta, Paolo Calabresi, David Sebasti, Anna Ferzetti ed una squisita Simona Marchini, hanno goduto dei sorrisi e dell'affetto che solo le grandi premiére sanno riservare. E' difficile inquadrare un'opera della Reza, le sue sono storie dai gusti indefinibili, in bilico tra quel dolce e amaro, in eterna sospensione tra il tragico e il divertente, con quel sapore di commedia francese che riconosci già dai primi minuti. «​Nelle mie opere non racconto mai vere e proprie storie», ha dichiarato la scrittrice che ha incantato un regista come Roman Polanski, che dai suoi scritti ha tratto il film Carnage - e aggiunge: «Dunque non dovrebbe sorprendere se lo stesso accade anche qui. A meno che non si consideri l'incerta e ondeggiante trama della vita, di per se stessa, una storia».
 

 

E sono quadri di vita vera quelli che vanno in scena, da cui emergono le fragilità dei rapporti tra uomini e donne ben resi dalla regia di Roberto Andò, inseriti nell'impianto scenico di Gianni Carluccio che con il suo disegno luci impreziosisce lo scenario e valorizza al massimo la pantomima dei cinque infallibili vestiti dai costumi di Gemma Mascagni. Trapelano sofferenza, gioia, sarcasmo, erotismo e tutte le sfumature degli uomini, che gli attori restituiscono alla platea in modo pregevole, giungendo fino agli ultimi posti di una platea colma che li ripaga con lunghi applausi.

Tanti gli amici illustri presenti in sala, dall'arrivo di Gianni Letta e la moglie Maddalena Marignetti, passando per Valeria Solarino insieme a Giovanni Veronesi e Rocco Papaleo. E poi ancora Caterina Guzzanti, Giulio Scarpati, Rosanna Cancellieri e il regista Carmine Amoroso, pronti a sostenere uno spettacolo che raccoglie consensi dal principio della sua tournée iniziata lo scorso ottobre 2018 e passata per Milano, Firenze, Salerno, Ancona, Teramo, Verbania, Foggia e che si concluderà nel teatro dell'esquilino, restando in scena fino a fine gennaio 2019.

Ultimo aggiornamento: 14:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani