Ultimo in Africa con la chitarra: è il primo cantante italiano ad andare in Mali con l'Unicef

Venerdì 14 Febbraio 2020
Ultimo in Africa con la chitarra: è il primo cantante italiano ad andare in Mali con l'Unicef
«La missione del cantante Ultimo in Mali è una grande prova di umanità e amore. È Ultimo tra gli ultimi, ma primo ambasciatore cantante a recarsi in Africa». Così Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia in una nota che annuncia la missione del cantautore romano in Africa. «In queste ore siamo davvero orgogliosi di comunicare che il cantante e Ambasciatore di Buona Volontà dell'Unicef, Ultimo è in missione in Mali insieme a una delegazione dell'Unicef Italia guidata dal direttore generale Paolo Rozera - prosegue Iacomini. - Ultimo sta visitando i progetti dell' Unicef in Mali, tra i bambini dei villaggi del paese nei dintorni di Bamako di cui ci occupiamo ogni giorno. Porta con sè la sua chitarra e la sua voce con una forza ed un amore fuori dal comune».

Jovanotti guida la classifica: suo il concerto più di successo del 2019

Dal 16 agosto in radio “Piccola stella”, la canzone scritta da Ultimo a 14 anni

« La gioia con cui i suoi fans e non solo hanno accolto la notizia di questa missione umanitaria e le sue prime immagini ci riempie di gioia. Speriamo che la sua missione ci aiuti a supportare sempre più il lavoro dei nostri operatori in quelle zone difficili del pianeta e che squarci il velo di indifferenza nei confronti di bambini - conclude Rozera - che purtroppo sono nati in zone dove lottare contro malattie per noi prevedibili o curabili rappresenta la quotidianità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani