Fascino e storia, a Villa Borghese sfilata d'autunno

Mercoledì 18 Settembre 2019 di Lucilla Quaglia
Se Milano ospita l'Alta Moda, Roma risponde con una sapiente gara di stile e millenni di storia. Nella splendida cornice della Casina Valadier, tra le iconiche statue e le antiche fontane di Villa Borghese, con vista mozzafiato, va in scena Giuliana Civello. Ma anche una vera e propria competizione, a colpi di eleganza, tra le celebri dame intervenute. Tra i tanti invitati che rispondono allo chicchissimo invito, Alessia Fabiani: sguardi di ammirazione per la sua naturale eleganza in corto tubino blu, di seta, con disegni ispirati a cravatte maschili. L'attrice è reduce da alcune prove teatrali. Poco dopo Milena Miconi, fulva e simpatica, in delizioso abitino nero con disegni stampati su tacchi fucsia. Sta per andare in crociera, ovviamente per lavoro, con una linea norvegese.

Nel frattempo i duecento invitati iniziano a prendere posto lungo l'articolata catwalk che si inerpica attorno alla fontana. Prenotate al défilé Valentina Bisti e Domitilla Savignoni. Fotografatissimo, e tra i primi a presenziare l'happening, il maestro Gianni Mazza, in jeans. Trentacinque uscite in passerella, tutte da un tono dal sapore antico. Linee mordide e di seta si muovono sulle note selezionate dal dj Guido Foglia. Applaudono, in prima fila, Stefano Pantano, in giacca verde sgargiante, con la sua bella moglie Lucia, in outfit geometrico. Sorride Esther Crimi, in ricercato disegno rosso corallo con bordi di perle. Tra le poltroncine di vimini si riconosce Roberta Beta, in lunga serie di balze di pizzo nero. Non può mancare la mondanissima psicoterapeuta Irene Bozzi, in tubino color oro con tacchi in tinta e giubbino marrone chiaro. E in passerella è tutto un trionfo di stile Impero, mini short su camice e stivaletti, colori gialli e marroni. Ma anche minigonne blu scuro. Vestiti leggeri anni Venti e completi pantaloni in volatili tessuti scozzesi. Pare di sentire già arrivare l'autunno, malgrado il caldo sia ancora agostano. Platea sold out. Apprezzamento per l'abbinamento dei modelli con occhiali colorati a tema. Luccichio per un paio di modelle, che tra i capelli hanno swarovski con su scritto la parola glam. In scena un linguaggio che parla di controtendenza alla modernità. Da qui la scelta di far presentare a quattordici meravigliose modelle della porta accanto la collezione autunno inverno 2019/2020. Gran finale con bollicine al crepuscolo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma