Miriam Leone bionda, il cambio di look alla festa per la serie “1994”

Mercoledì 25 Settembre 2019 di Lucilla Quaglia
Miriam Leone

Complotti politici, belle donne, parata di star e il tappeto rosso delle grandi occasioni. Sta per andare in scena la proiezione dei due primi episodi della terza serie di 1994, la fiction Sky con notevole seguito. Ed è un red carpet che promette e soddisfa le aspettative. Completo blu, sorriso contagioso, Stefano Accorsi, fascinoso come sempre, raggiunge il cinema di piazza della Repubblica. Saluta e si fa un selfie con una fan.

Miriam Leone cambia look: addio rosso, ora è bionda. «Ecco la nuova me»

 


 

Lo segue, poco dopo, Miriam Leone, con il nuovo look biondo dalla pettinatura e abito vaporoso, nero, anni Sessanta, e décolleté in tinta. Bellissima, sembra proprio una diva di altri tempi. Si ferma per la folla di fotografi, ancheggia sinuosa, si mette a posto le onde birichine dei lunghi capelli e poi saluta. Il pubblico impazzisce. E' il turno dell'altro protagonista della storia: il serissimo Guido Caprino, completo scuro su camicia chiara. Tra la folla di curiosi e amici che incalza all'entrata, si fa largo l'eterea ed elegante Melissa Anna Bartolini, in completo pantalone floreale con delizioso cerchietto verde tra i capelli, come detta la moda del momento.

Stenta a confessare il suo ruolo nella sceneggiatura: quello di Giovanna Melandri. Ma basta un nome, e la trama si dipana. E' il turno della bruna Irene Maiorino, avvolta in un comodo e corto abito fucsia: nella finzione veste invece i panni di Alessandra Mussolini. Ma concede solo questo. Il resto è top secret. Almeno per qualche minuto ancora. E la curiosità, inevitabilmente, cresce. E sale le scale che immettono nel porticato del multisala il possente attore Antonio Gerardi, alias Antonio Di Pietro, al braccio della sua Micaela, in sobrio tailleur pantalone nero da sera. Si avvicendano tanti amici. Nessuno vuole perdersi gli anni cruciali che hanno cambiato l'Italia e cavallo tra la Prima e la Seconda Repubblica. Attraversano questa affollata e blindatissima passerella i ragazzi dei The Jackal e degli Actual, tutti molto casual. Numerosi clic per il caschetto biondo di Chiara Conti, in lungo verde con preziosa cinta e clutch lucente. Saluto in sala da parte del cast e poi partono i nuovi episodi della narrazione nata da un'idea di Accorsi, creata da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo e diretta da Giuseppe Gagliardi e Claudio Noce. Tra i protagonisti anche Laura Chiatti e Paolo Pierobon. Apprezzamenti tra le poltroncine. E si scatena un lungo applauso a fine proiezione. Gli attori raggiungono l'uscita ma resta, nell'aria, la fascinazione di una ricostruzione molto attenta, e resa ancora più vivida dai volitivi interpreti.

Ultimo aggiornamento: 11:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma