Dall'apertura della Porta Santa alla domenica delle Palme: ecco tutti gli appuntamenti del Giubileo

Lunedì 7 Dicembre 2015
Papa Francesco ha aperto la Porta Santa nella basilica di San Pietro l’8 dicembre,alle 11, con la messa in piazza, dando così ufficialmente il via al Giubileo che si concluderà il 20 novembre 2016. Molti gli eventi previsti per l’Anno Santo.
8 dicembre. Oggi pomeriggio il tradizionale omaggio all’Immacolata Concezione, in piazza Mignanelli.
La sera, dalle 19 alle 22, per la prima volta, la basilica di San Pietro sarà illuminata da una grande proiezione architettonica, “Fiat Lux: illuminare la nostra casa comune”, dedicata al rapporto tra uomo e natura e al tema del cambiamento climatico. La proiezione potrà essere vista in piazza San Pietro ma anche in diretta televisiva attraverso i network mondiali e in streaming via internet sul sito OurCommonHome.world. Le immagini che compongono l’installazione sono firmate da alcuni dei più importanti fotografi e cineasti della scena internazionale, da Sebastião Salgado a Yann Arthus Bertrand, fino a Steve McCurry.

Il 10 dicembre, alle 10, il cardinale vicario Agostino Vallini inaugurerà l’ostello Don Luigi Di Liegro e la mensa San Giovanni Paolo II alla Stazione Termini, in via Marsala. I due centri Caritas sono stati scelti da papa Bergoglio come Porta Santa della Carità, che il Pontefice aprirà il 18 dicembre alle 16.30.

Intanto, il 13 dicembre papa Francesco, alle 9.30, aprirà la Porta Santa della basilica di San Giovanni in Laterano, alle 10.30 il legato pontificio invece aprirà quella di San Paolo fuori le Mura. Lo stesso giorno si apriranno le Porte nelle cattedrali di tutto il mondo. Il 27 dicembre, in piazza San Pietro, si aprirà il Giubileo della famiglia. La Porta Santa di Santa Maria Maggiore sarà aperta il primo gennaio 2016, giornata mondiale per la Pace. Il 19 gennaio si terrà in aula Paolo VI il Giubileo degli operatori del pellegrinaggio, che proseguirà per tre giorni, fino al 21: agli operatori sarà chiesto di compiere un tratto a piedi per prepararsi ad attraversare la Porta Santa. In occasione della festa della Conversione di San Paolo, il 25 gennaio, si effettuerà la celebrazione ecumenica nella basilica di San Paolo fuori le Mura. Qui il segno “giubilare” del Pontefice, testimonianza delle opere di Misericordia.

Il 30 gennaio si terrà l’udienza giubilare in piazza San Pietro, che si ripeterà anche 20 febbraio, 12 marzo, 9 e 30 aprile, 14 maggio, 18 e 30 giugno, 10 settembre, 1 e 22 ottobre, 1 e 12 novembre.

Il 2 febbraio, a San Pietro ci sarà il Giubileo della Vita Consacrata, che chiuderà l’Anno ad essa dedicato. Mercoledì delle ceneri, il 10 febbraio, in basilica, l’invio dei Missionari della Misericordia. Il calendario prosegue riservando attenzioni specifiche a differenti gruppi di pellegrini: il 13 febbraio ai Gruppi di Preghiera di Padre Pio, il 22 alla Curia Romana, al Governatorato e alle Istituzioni collegate con la Santa Sede, il 3 aprile “a quanti aderiscono alla spiritualità della Divina Misericordia”. Intanto dal pomeriggio del 4 marzo al giorno seguente, a San Pietro si terrà la “24 ore per il Signore” con celebrazione penitenziale.

La domenica delle Palme, il 20 marzo, sarà invece la Giornata diocesana dei giovani. A ragazzi e ragazze tra 13 e 16 anni il Giubileo dedicherà la giornata del 24 aprile, ossia la domenica di Pasqua, ai Giovani invece la Giornata mondiale della Gioventù, il 26 luglio. Il 5 maggio, nella solennità dell’Ascensione del Signore, si terrà la Veglia “per tutti coloro che hanno bisogno di consolazione”. Il 13 maggio l’Opera Romana Pellegrinaggi, per la dodicesima Giornata del Pellegrino, prevede un incontro di preghiera presso la basilica di Santa Croce in Gerusalemme con pellegrinaggio verso la Porta Santa di San Giovanni in Laterano con la statua della Madonna Pellegrina di Fatima.

Ancora, giubileo “dedicato”: il 27 maggio ai Diaconi, il 3 giugno ai Sacerdoti, il 12 giugno agli ammalati e ai disabili, il 4 settembre agli operatori e volontari della misericordia, il 25 dello stesso mese ai catechisti, il 6 novembre ai carcerati. L’8 e il 9 ottobre, invece, in piazza San Pietro si celebrerà il Giubileo Mariano. Il mese di novembre, si aprirà, con la messa celebrata dal Pontefice al cimitero di Prima Porta, per la solennità di Tutti i Santi. Il 13 novembre inizieranno i riti per la conclusione dell’Anno Santo, con la chiusura delle Porte nelle basiliche di Roma e nelle diocesi del mondo. Il 20 novembre papa Francesco chiuderà la Porta Santa nella basilica di San Pietro, concludendo così il Giubileo. Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre, 12:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani