Antonio Zoccoli nuovo presidente dell'Istituto nazionale di fisica nucleare, succede a Ferrone

Lunedì 1 Luglio 2019
Antonio Zoccoli
Il nuovo presidente dell'Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn) è Antonio Zoccoli. Il fisico bolognese prende il posto di Fernando Ferroni che ha presieduto l’Istituto dal 2011 per due mandati. 

Zoccoli, nato a Bologna nel 1961, si è laureato in fisica all’Università felsinea, dove oggi è professore ordinario di fisica sperimentale.
Lo scienziato, con decreto del Miur, dal 1° luglio, dunque, assume la massima carica dell'Ente di ricerca.
Ricercatore associato della Sezione Infn di Bologna, di cui è stato direttore dal 2006 al 2011, dal 2011 è  membro della Giunta esecutiva dell’Infn stesso, di cui è stato anche vicepresidente.
Nel corso della sua carriera scientifica, è sempre stato attivo nel campo sperimentale della fisica fondamentale, nucleare e subnucleare. È stato dapprima membro delle collaborazioni Muon Catalysed Fusion al Rutherforf Lab (UK) e OBELIX al CERN di Ginevra, successivamente ha partecipato all’esperimento HERA-B al laboratorio DESY di Amburgo, e dal 2005 è membro della collaborazione ATLAS al CERN che, insieme alla collaborazione CMS, ha annunciato la prima osservazione del bosone di Higgs nel luglio 2012. Zoccoli è coautore di più di 700 pubblicazioni scientifiche e tecniche su riviste internazionali.
Dal 2008 presiede la Fondazione Giuseppe Occhialini per la diffusione della cultura della fisica.

enzo.vitale@ilmessaggero.it

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma