Roma, anziana derubata in casa mentre dorme: portati via 100mila euro in contanti

Roma, anziana derubata in casa mentre dorme: portati via 100mila euro
di Marco De Risi
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Agosto 2021, 22:47 - Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 10:42

Lei è un’anziana di 82 anni, vedova, che si era portata a casa a Torre Angela tutti i suoi risparmi. Aveva ritirato i soldi dalla banca convinta che stessero più al sicuro fra le pareti domestiche che non sul conto corrente. Ma l’altra notte l’anziana ha subito un furto ed i ladri hanno messo le mani su un ingente bottino. Si sono portati via 100.000 euro in contanti che erano stati messi in un armadio. Così quando la donna si è alzata ha trovato un po’ di scompiglio in casa, è andata a vedere dentro l’armadio ed ha constatato che i soldi di una vita erano spariti. L’ottantenne è sola a Roma ed è stata presa dallo sconforto più totale perché quella cifra era la somma di tutti i suoi risparmi di una vita e le permettevano di andare avanti facendo una vita dignitosa. Ora senza quel denaro sarà difficile andare avanti senza incontrare grosse difficoltà. L’anziana, ieri mattina, si è rivolta alla polizia. Ha chiamato con voce tremante il 112 e ad un operatore ha detto che si era verificata una sciagura e che lei non sapeva come fare. Sul posto sono accorsi gli agenti delle volanti che hanno trovato la donna in lacrime e in preda al panico, è stata chiamata anche un’ambulanza del 118 per fare fronte allo stato di stress in cui versava la vittima del maxi furto. 

Fiammetta Izzo, ladri nella sua casa a Roma: svaligiata villa a Casal Lumbroso

Le indagini

Gli agenti si sono fatti accompagnare dalla donna in casa ed hanno visto le stanze ed il posto dove si è verificato l’ammanco. Si è anche ipotizzato che l’ottantenne possa essere stata vittima di una rapina in casa e che, quindi, i rapinatori possano avere usato il narcotico. Questo spiegherebbe il perché lei, mentre dormiva, non si sia accorta di niente. Ma poi la rapina col sonnifero è stata scartata per lo stato nel quale è stata trovata la signora che sembra non abbia i tipici effetti del sonnifero.

Terracina, tentato furto al Conad: ladri via a mani vuote


Quindi, i ladri sono entrati facendo attenzione a non fare rumore. Hanno agito nell’abitazione e probabilmente si sono aiutati usando piccole torce. In questo modo hanno potuto muoversi liberamente nell’appartamento. Poi, c’è un grosso problema da affrontare. I ladri hanno rubato del denaro contante. E’ quasi impossibile intercettarlo. Se fossero stati rubati determinati oggetti di valore allora sarebbe stato possibile riuscire da parte degli investigatori intercettarli nel giro di ricettazione della malavita ma il denaro liquido davvero ha scarsissime possibilità di essere recuperato. L’unico modo è quello di arrivare presto agli autori del furto e coglierli in flagranza di reato con in mano il bottino del furto: con i 100.000 in contanti magari in una busta di plastica da potere essere presi e riconsegnati all’anziana che, questa volta, non li terrà più in casa ma li metterà nelle sedi più opportune. 

Il sindaco di Fiumicino e i 24 mila euro nella cuccia del cane, Montino: «Destinati alla comunità»

Gli agenti del commissariato Casilino hanno preso a cuore il furto notturno e stanno lavorando senza pausa. E’ ipotizzabile che dietro il furto ci sia un basista. Qualcuno che sapeva che la donna teneva in casa un tesoro in banconote. Gli agenti hanno sentito più volte la signora derubata nella speranza che gli dicesse qualche particolare, magari per lei insignificante e che, invece, potesse essere utile all’inchiesta. 
I poliziotti hanno anche sequestrato alcune immagini di telecamere della zona con la speranza che possano avere ripreso i banditi prima o dopo il colpo. Se una telecamera li avesse inquadrati sarebbe molto importante e porterebbe l’indagine ad una svolta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA