​Vaccino Lazio, prenotazione da 18 a 59 anni: epilessia, focomelia, anemia sistemica. Tutte le malattie rare per cui è aperto il portale

Vaccino Lazio, prenotazione da 18 a 59 anni: epilessia, focomelia, anemia. Tutte le malattie rare per cui è aperto il portale
2 Minuti di Lettura

Si allarga la fascia d'età delle persone con una malattia rara che possono prenotare il vaccino anti covid nel Lazio. Da oggi questa possibilità è estesa ai nati dal 1962 al 2003: ovvero tutti coloro che hanno un'età compresa fra i 18 e i 59 anni. Una scelta, quella della regione, che segue quanto accaduto per chi ha una patologia che rientra tra quelle ricomprense nella tabella 3: ovvero asma, celiachia, disturbi di tiroide e altre. Per queste, dal primo maggio, è possibile prenotare il vaccino anche per chi ha 18 anni. E così si è scelto anche lo stesso criterio per le malattie rare. Di seguito tutte quelle incluse: tra cui rientra l'epilessia, la focomelia, l'anemia sistemica e molte altre.

Come prenotare il vaccino nel Lazio - La prenotazione può essere effettuata dalla persona che poi riceve il vaccino. Se però non sa utilizzare internet, allora potrà prenotare anche qualcun altro al suo posto. Le modalità sono le stesse per tutti. Occorre accedere al portale di Salute Lazio con la tessera sanitaria a portata di mano, perché bisogna inserire il codice fiscale e le ultime 13 cifre del codice numerico (TEAM), quello che si trova all'ultima riga. Una volta entrati, non si può scegliere quale vaccino sarà iniettato, ma il punto di somministrazione. Due modalità sono possibili: consultando l'elenco o la mappa georeferenziata, ma anche richiedendo di riceverlo nel primo posto disponibile (cd. prime disponibilità).

Mercoledì 5 Maggio 2021, 17:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA