Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Incendio alla bancarella dei libri usati in piazzale Flaminio: denunciato il piromane

Indagini in corso su un cinquantenne senza fissa dimora originario del catanese

Rifiuti e bancarella dei libri denunciato il piromane
di Valeria Di Corrado e Alessia Marani
2 Minuti di Lettura
Martedì 12 Luglio 2022, 14:32 - Ultimo aggiornamento: 26 Settembre, 16:49

Incastrato dai testimoni e dalle telecamere. Denunciato dai carabinieri della Compagnia Trionfale un cinquantenne, G. D. U. per i roghi che l'altra notte hanno distrutto quattro cassonetti dell'Ama in via Riano, l'ombrellone in un cortile esterno di un locale su via Flaminia, un cumulo di rifiuti accatastati sotto Ponte Milvio e, si sospetta, anche la bancarella del Professore, come da sempre era chiamata la storica rivendita di libri en-plein-air accanto al bar dell'Orologio di piazzale Flaminio a Roma. Non solo. Indagini sono in corso per capire se il suo profilo possa essere sovrapposto a quello del piromane del parco del Pineto.

Il piromane ha agito in modo "scientifico"

I fatti contestati dalla Procura al cinquantenne risalgono alla notte tra venerdì e sabato e la sequenza del fuoco è apparsa subito concatenata agli occhi degli investigatori dell'Arma che erano già di pattuglia nel quadrante. In particolare, avrebbe sorpreso la modalità quasi scientifica con cui venivano appiccate le fiamme. Questo in relazione alla scelta dei luoghi dove innescare la miccia. Come se l'incendiario tenesse d'occhio gli spostamenti delle pattuglie di carabinieri e polizia sul territorio e si assicurasse che fossero intervenute in un punto per poi agire altrove, indisturbato. Ma fin subito le prime testimonianze raccolte hanno portato al senza fissa dimora originario del catanese sulla cui figura sono in corso ulteriori approfondimenti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA