Roma, gestiva un centro massaggi a luci rosse: in manette una 34enne cinese

Giovedì 21 Novembre 2019
Roma, gestiva un centro massaggi a luci rosse: in manette una 34enne cinese

In quel centro massaggi in zona Tuscolana c'era sempre un via vai di persone, anche fuori dall'orario di apertura. Arrivavano persone di tutte le età, dai 20 ai 70 anni, ma i servizi che ricevevano erano ben più di semplici massaggi rilassanti. Quel centro in realtà nascondeva un vero e proprio giro di prostituzione che la polizia locale di Roma Capitale è riuscita a smantellare. Dopo mesi di attività investigative, gli agenti del Gssu (Gruppo sociale sicurezza urbana), hanno posto fine all'attività gestita da una donna cinese di 34 anni. Sequestrato il centro, mentre per la donna è stata disposta la misura degli arresti domiciliari. Avevano sui trent'anni le due ragazze cinesi che elargivano pratiche sessuali ai clienti in cambio di un pagamento extra.

LEGGI ANCHE Roma, blitz nei centri massaggi orientali: decine di denunce, chiuso locale per prostituzione

Una rete composta da oltre 50 persone, di nazionalità italiana, cinese e bengalese, i quali, simulando di frequentare la struttura per fruire di massaggi rilassanti e terapeutici, si recavano sul posto per usufruire di altri servizi. Il compenso delle prestazioni, concordato tra la maitresse e la clientela, si andava ad aggiungere a quello del tariffario corrispondente alle pratiche del massaggio. Per la sfruttatrice, la Procura della Repubblica di Roma ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari eseguiti questa mattina dagli agenti, i quali hanno anche proceduto al sequestro dell'esercizio.
 

 

Ultimo aggiornamento: 18:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma